Appelfeld al Meeting di Rimini

Eventi

Lo scrittore israeliano Aharon Appelfeld parlerà al pubblico del Meeting di Rimini il 26 agosto (ore 19, sala A1) in un incontro dedicato alla Bellezza e positività della vita, introdotto da Camillo Fornasieri, direttore del Centro Culturale di Milano. Il Meeting di quest’anno ha per tema O protagonisti o nessuno.

Aharon Appelfeld, nato in Bucovina, allora in Romania, nel 1932, è sopravvissuto alla Shoah in cui ha perso la sua madre e i suoi nonni; riuscì a fuggire da un campo di sterminio nazista in Ucraina e si unì all’Armata Rossa dove prestò servizio come cuoco. Nel 1946 emigrò in Palestina, allora sotto mandato britannico. Laureatosi all’università di Gerusalemme in letteratura ha poi insegnato all’Università Ben Gurion del Negev. Nonostante abbia appreso l’ebraico tardi nella sua vita, Appelfeld è diventato uno dei più importanti scrittori israeliani. Nei suoi numerosi romanzi affronta esclusivamente, in modo
diretto o indiretto, il tema della Shoah e dell’Europa prima e durante la seconda guerra mondiale. Per le sue opere ha ricevuto numerosi premi tra cui il Premio Israele, il Premio Mèdicis in Francia e il Premio Napoli in Italia.

Menu