L'acquarello di Vincent Van Gogh all'asta

All’asta un Van Gogh rubato dai nazisti a una famiglia ebraica. Stime tra i 20 e 30 milioni di dollari

Arte

di Michael Soncin
In passato era stato rubato dai nazisti ad una famiglia di ebrei, ora si appresta ad essere messo all’asta. L’opera in questione è Meules de ble, ‘Mucchi di grano’, ́di Vincent Van Gogh, un acquerello eseguito ad Arles nel giugno nel 1888.

È risaputo. I casi di restituzione dei beni trafugati dai nazisti durante il II Conflitto Mondiale, sono complessi e per niente facili. Christie’s è stato in grado di studiare il tragitto storico di quest’opera, giungendo ad un accordo tra l’attuale proprietario e gli eredi di Max Meirowsky e Alexandrine de Rothschild. Quest’ultimi hanno posseduto entrambi il quadro in tempi diversi prima che venisse saccheggiato dalle SS. 

Come si legge dal Times of Israel, Max Meirowsky lo aveva acquistato nel 1913. Nel 1938 a causa dei rastrellamenti antisemiti fuggì dalla Germania andando ad Amsterdam. Successivamente Meirowsky lo vendette ad un mercante d’arte di Parigi, il quale a sua volta lo vendette alla famiglia Rothschild, ma anche loro per lo stesso motivo di Meirowsky, dovettero fuggire, trovando riparo in Svizzera. Fu così che venne confiscato dai nazisti. “Non è poi chiaro dove fosse l’opera tra la fine della guerra e gli anni ’70, ma Cox l’ha acquistata alla galleria Wildenstein di New York nel 1979”.

La storia continua, poiché l’acquarello verrà venduto la sera dell’11 novembre a New York, all’interno dell’importante cornice, dal titolo The Cox Collection: The Story of Impressionism, una delle più grandi collezioni americane di arte impressionista e post-impressionista mai apparse sul mercato, con capolavori che includono artisti del calibro di Caillebotte, Cézanne, Monet, Redon, Sisley, Vuillard, più altri due dipinti di Van Gogh.

Dai media della casa d’aste si evince che una parte dei proventi andranno devoluti a scopi educativi. Le previsioni parlando di un ricavato totale di oltre 200 milioni di dollari.

Il discusso acquerello, per la sua bellezza e la sua storia e l’ottimo stato di conservazione, è in mostra da Christie’s in questi giorni, precisamente fino al 21 ottobre, dopodiché, molto probabilmente a vederlo sarà solamente il suo possessore, che per averlo dovrà sborsare una cifra che si aggira tra i 20 ed i 30 milioni di euro.

 

Nella foto (Christie’s): Meules de blé, di Vincent van Gogh (1853-1890), gouache, acquerello, matita, penna e inchiostro nero su carta, 48.5 x 60.4 cm, 1888 Arles.

Menu