Accessibile al pubblico prezioso mosaico romano del IV secolo scoperto a Lod

di Ilaria Ester Ramazzotti

mosaico-romanoL’Israel Antiquities Authority lo ha definito “mozzafiato” e “fra i più belli” in Israele. È un prezioso mosaico romano risalente al IV secolo, della misura di 11 metri per 13 metri, che ritrae scene di caccia, animali di varie specie, uccelli, pesci e vasi. Integro e ben conservato, è stato portato alla luce lo scorso anno a Lod, nel sud-est di Tel Aviv, e questa settimana viene esposto per la prima volta al pubblico.

L’antica opera era stata rinvenuta da un gruppo di archeologi al lavoro nel sito degli scavi nella zona di  Neveh Yerek, dove sorgerà un centro espositivo che ospiterà un altro rilevante mosaico romano, scoperto nello stesso luogo nel 1996 e noto come ‘mosaico di Lod’, raro tappeto musivo del III secolo, già esposto in varie città del mondo.

Il mosaico più recentemente scoperto apparteneva al patio di una villa patrizia del periodo romano e bizantino, mentre quello ritrovato nel 1996 ne era una delle pavimentazioni interne. “La qualità delle immagini ritratte indica una capacità artistica altamente sviluppata”, ha detto al Jerusalem Post Amir Gorzalczany, direttore dello scavo”. “A quel tempo, Lod si chiamava Diospolis, capitale della regione fino a quando fu sostituita da Ramle, dopo la conquista musulmana – ha spiegato Gorzalczany -. La costruzione è stata usata per molto tempo”.