Il direttore di orchestra israeliano Lahav Shani

Un israeliano guiderà a maggio la Filarmonica della Scala

di Nathan Greppi
I direttori d’orchestra israeliani hanno riscosso un discreto successo in Italia negli ultimi anni: dopo Omer Wellber, che da gennaio 2020 è direttore musicale del Teatro Massimo di Palermo, il 23 maggio di quest’anno Lahav Shani dirigerà la Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano, in occasione della 40° stagione di concerti.

Nato a Tel Aviv nel 1989, Shani ha debuttato suonando il contrabbasso con l’Israel Philarmonic Orchestra all’età di 16 anni e nel 2007, a soli 18 anni, ha eseguito il Concerto per pianoforte e orchestra di Tchaikovsky sotto la direzione di Zubin Mehta, al quale dal 2020 è succeduto alla guida dell’Orchestra come direttore musicale. Nel 2013, dopo aver vinto la Gustav Mahler International Conducting Competition a Bamberg, l’orchestra lo ha invitato a dirigere i concerti di apertura della stagione. Da allora, è tornato all’orchestra ogni anno sia come direttore che come pianista, per condurre il concerto finale delle loro celebrazioni dell’80° anniversario nel dicembre 2016. Nel corso della sua carriera, ha avuto modo di lavorare anche con Daniel Barenboim.

Shani lavora regolarmente con la Staatskapelle Berlin, sia nelle produzioni operistiche alla Staatsoper Berlin che nei concerti sinfonici. I recenti e prossimi impegni da direttore ospite includono impegni con la Filarmonica di Vienna, i Berliner Philharmoniker, la Gewandhaus Orchester, la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, la London Symphony Orchestra, la Boston Symphony Orchestra, la Royal Concertgebouw Orchestra, la Philadelphia Orchestra, la Budapest Festival Orchestra, l’Orchestre de Paris e la Philharmonia Orchestra.

Nel giugno 2016 Lahav Shani ha debuttato con la Rotterdam Philharmonic Orchestra come direttore e pianista solista. Non meno di due mesi dopo, è stata annunciata la sua nomina a Direttore Principale ed è diventato il più giovane direttore a ricoprire la posizione nella storia dell’orchestra. Durante la sua prima stagione, Shani ha guidato l’orchestra in concerti in tutta Europa, Cina e Taiwan. La Filarmonica di Rotterdam con Shani ha un contratto di registrazione esclusivo con Warner Classics.

Il programma di maggio prevede che Shani condurrà la Seconda Sinfonia di Johannes Brahms, il 23° Concerto di Mozart e The Unanswered Questions di Charles Ives. La vendita dei biglietti inizierà il 22 aprile.

Menu