Eve Arnold, la prima donna della Magnum

Eve Arnold, americana di Philadelfia, figlia di emigranti ebrei russi, nel 1951 è stata la prima donna ad entrare alla Magnum, l’agenzia fotografica fondata nel 1947 da Robert Capa e Henri Cartier Bresson.
Quella di Eve Arnold è stata una lunga carriera fra gli Stati Uniti e la Gran Bretagna,  divisa fra i reportage sull’America degli anni ’50 e quelli più noti sulla Cina della fine dei ’70 (In China); fra i ritratti agli uomini della politica americana degli anni ’60 – il senatore Joseph McCarthy,  Malcom X – e quelli ai grandi divi del cinema (famose sono le sue foto di Marilyn Monroe ). Una scelta professionale quest’ultima, dettata soprattutto dalle necessità economiche e che però, alla fine, ha dato alla Arnold la notorietà presso il grande pubblico.

Proprio gli scatti alle stars del cinema (ma non solo!) sono ora esposti in una grande mostra londinese presso la Chris Beetles Gallery (fino al 5 marzo) che celebra una carriera all’insegna della “discrezione” e una fotografia che trova nella naturalezza del momento e nell’approccio “appassionato e personale” al soggetto, nell’attenzione al “femminile” nelle sue più diverse sfaccettature, le sue note distintive.

Fra le pubblicazioni di Eve Arnold, ricordiamo: The Unretouched Woman (1976), Flashback: The Fifties (1978), In America (1983), Private View: Inside Baryshnikov’s American Ballet Theatre (1988), All in a Day’s Work (1989), In Britain (1990), The Great British (1994), Film Stars: Photographs of Magnum Photos (1998), Magna Brava: Magnum’s Women Photographers (co-author, 1999), Eve Arnold: Film Journal (2002), Handbook with Footnotes (2004).

Chris Beetles Gallery
8 & 10 Ryder Street
St James’s
London
SW1Y 6QB
Tel. 020 7839 7551
www.chrisbeetles.com

[nggallery id=7]
Menu