Il premier canadese Justin Trudeau

Canada: lettere di odio alle principali sinagoghe del Paese. Il premier Trudeau: “Non c’è spazio per gli antisemiti”

Mondo

di Paolo Castellano
Il 19 dicembre, il primo ministro canadese Justin Trudeau ha rilasciato una dichiarazione pubblica in cui ha condannato dei recenti casi di antisemitismo. Il suo annuncio è arrivato dopo il ritrovamento di numerose lettere d’odio indirizzate a diverse sinagoghe in Canada. Il premier ha detto con fermezza che “non c’è  posto in Canada per gli antisemiti”.

«Esprimo la mia più totale vicinanza alla comunità ebraica del Canada», ha scritto Trudeau su Twitter, pubblicando anche un link di un articolo riferito ai nuovi incidenti. «Questi atti di odio e di antisemitismo non hanno nessuno spazio nel nostro Paese e noi non li tollereremo», egli ha scritto.

https://twitter.com/JustinTrudeau/status/943230331213058048

Come si legge in un articolo del Times of Israel, la polizia ha aperto un’investigazione sulle lettere d’odio inviate ad almeno 5 sinagoghe canadesi.

Il 18 dicembre, l’organizzazione Bené Berith Canada ha detto che le sinagoghe di Toronto, Montreal, Hamilton e  Edmonton hanno ricevuto delle identiche lettere con una svastica disegnata dentro a una stella di David insanguinata e la frase “l’ebreo deve perire”. Per ora non ci sono ulteriori segnalazioni, ma non è escluso che nel frattempo nuove lettere possano essere recapitate ad altre strutture religiose ebraiche.

https://twitter.com/bnaibrithcanada/status/943931786672848896

«È spaventoso. È chiaramente una lettera d’odio», ha detto Julian Lewin, direttore esecutivo della congregazione ebraica Shaare Zedek a Montreal, durante un’intervista a Radio-Canada.

Michael Mostyn, capo esecutivo del Bené Berith Canada, ha inoltre dichiarato che gli atti di puro vandalismo degli antisemiti sono preoccupantemente aumentati.

«Con rammarico,quest’anno abbiamo visto il ritorno delle croci uncinate, incise sui muri delle scuole superiori, nei campus universitari e sulle proprietà pubbliche», egli ha detto in una dichiarazione. «Oggi, è più imperativo che mai condannare questo simbolo di razzismo e odio».

Gli inquirenti hanno poi fatto notare che le lettere sono arrivate nel periodo della festività ebraica di Hanukkah, che è incominciato il 12 e terminerà il 20 di dicembre.

Nei primi mesi di quest’anno, il Bené Berith Canada ha riportato che nel 2016 il numero degli incidenti antisemiti nel Paese hanno segnato un record, crescendo del 26% rispetto all’anno precedente.

Secondo i dati annuali del gruppo rilasciati a maggio, il Bené Berith Canada ha registrato 1,728 incidenti antisemiti nel 2016, rispetto ai 1,277 incidenti del 2015. Il record precedente era del 2014 con 1,627 incidenti.

Il report dell’organizzazione ebraica ha attribuito l’incremento dell’antisemitismo, inclusa la negazione della Shoah, all’attivismo anti-sionista sui social media e nei campus studenteschi e a un sentimento anti-israeliano riscontrato in alcuni giornali arabi.

Menu