Macchina della polizia Argentina

Argentina, arrestate due persone che progettavano un attentato in sinagoga

Mondo

di Ilaria Ester Ramazzotti
In Argentina due persone sono state arrestate in aprile con l’accusa di voler pianificare un attentato contro una sinagoga nel nord del paese, che presumibilmente sarebbe stato previsto in concomitanza con uno Shabbat. Secondo il Simon Wiesenthal Center, la magistratura federale stava indagando su un gruppo chiamato Goy Group Unleashed, quando i pubblici ministeri hanno rinvenuto sui servizi di messaggistica Telegram e WhatsApp le prove di un possibile imminente attacco terroristico nella provincia del Tucuman. La notizia è riportata dal Jerusalem Post.

Nell’ambito delle indagini, la polizia argentina ha eseguito delle perquisizioni nella capitale della provincia del Tucuman, San Miguel de Tucuman, e nella città di El Manantial, arrestando le due persone indagate. Sono inoltre stati trovati coltelli, pistole, apparecchiature di radiocomunicazione e pagine di letteratura nazista.

“Che due del gruppo [indagato] abbiano deciso di intraprendere un’azione violenta contro una comunità ebraica è un fatto preoccupante, visto che in America Latina la minaccia arrivava, fino ad ora, dall’estrema sinistra e dall’islamismo [radicalizzato]” ha detto Shimon Samuels, direttore delle relazioni internazionali del Centro Wiesenthal.

Menu