La mostra sulla Shoah a Dubai

A Dubai apre una mostra sulla Shoah, la prima ospitata nei Paesi del Golfo

Mondo

di Redazione
Mentre l’antisemitismo aumenta nei paesi di tutto il mondo, gli Emirati Arabi Uniti ospitano la prima mostra sull’Olocausto nel Golfo Persico volta a sensibilizzare sugli orrori dell’Olocausto gli emiratini, i residenti e i turisti di Dubai. Si tratta dell’ennesimo atto di apertura da parte degli Emirati nei confronti di Israele e del mondo ebraico, dopo la normalizzazione dei rapporti con gli accordi di Abramo e la conseguente nomina di ambasciatori.

La mostra è stata sviluppata dal Crossroads of Civilisations Museum di Dubai ed è stata inaugurata questa settimana alla presenza della comunità ebraica del paese, nonché dell’ambasciatore di Israele negli Emirati Arabi Uniti, Eitan Na’eh e dell’ambasciatore tedesco Peter Fischer.

La mostra esplora la catena di eventi che hanno portato all’Olocausto e utilizza storie personali, molte delle quali provengono da ebrei nel mondo arabo. C’è un tributo speciale agli eroi arabi – sostenitori che hanno difeso e salvato gli ebrei.

“Siamo tutti preoccupati per l’aumento dell’antisemitismo in Europa, Regno Unito e Stati Uniti. Insegnando e informando i nostri visitatori sulla Shoah, creeremo una maggiore consapevolezza del pericolo a cui può portare questa retorica negativa e le azioni che ne derivano ”, ha affermato Ahmed Obeid AlMansoori, fondatore del Crossroads of Civilisations Museum. “In qualità di istituzione culturale leader negli Emirati Arabi Uniti, è molto importante per noi concentrarci sull’educazione delle persone sulle tragedie dell’Olocausto perché l’istruzione è l’antidoto all’ignoranza”.

“Siamo allarmati nel vedere questa ondata di attacchi antisemiti nelle principali città degli Stati Uniti e dell’Europa. Dimentichiamo quanto velocemente l’odio può precipitare – ha detto il rabbino capo degli Emirati Arabi Uniti Yehuda Sarna -. La famiglia di mia moglie è stata salvata dall’Olocausto da un medico arabo, Mohamed Helmy. Il suo esempio – questa mostra – ci ricorda che dobbiamo raccogliere la sfida di combattere l’estremismo come vicini, come amici “.

“La nuova mostra del Memoriale dell’Olocausto a Dubai è unica nella regione. Riflette un nuovo discorso che sta emergendo negli Emirati Arabi Uniti, radicato nel rispetto reciproco e nella compassione umana “, ha affermato il presidente della comunità ebraica Ross Kriel.

Il Crossroads of Civilisations Museum di Dubai è stato fondato nel 2012 con la missione di riflettere la cultura degli Emirati Arabi Uniti e i suoi valori di apertura, armonia, rispetto reciproco e multiculturalismo.

Menu