La Giornata Europea dei Giusti 2016 è dedicata alle donne. Gli eventi dal 6 all’8 marzo

Italia

giusti

La resistenza morale e civile delle donne per la propria dignità come patrimonio universale è il tema scelto dall’Associazione Giardino dei Giusti di Milano, di cui Gariwo fa parte con il Comune e l’UCEI – Unione Comunità Ebraiche Italiane, per la Giornata europea dei Giusti 2016. Istituita dal Parlamento europeo su proposta di Gariwo nel 2012 e insignita quest’anno per gli eventi di Milano della medaglia del Presidente della Repubblica, sarà celebrata con cerimonie, incontri, spettacoli e mostre, nei Giardini dei Giusti, nelle scuole, nei luoghi pubblici di molte città italiane ed europee, come a Roma, Firenze, Assisi, Palermo, Praga, Londra, Varsavia.

A Milano, dal 6 all’8 marzo, Gariwo organizza una “tre giorni” dedicata alle donne che sono in prima fila nelle battaglie sociali e politiche ovunque nel mondo e si battono per vedere riconosciuti i propri diritti e la propria dignità.

In particolare nella data simbolica di martedì 8 marzo alle ore 11.00, sei straordinarie figure femminili saranno onorate nella cerimonia pubblica al Giardino dei Giusti di tutto il mondo al Monte Stella. Un albero e un cippo saranno dedicati a Sonita Alizadeh, rapper afghana, Halima Bashir, medico in Darfur, Vian Dakhil, deputata irachena, Flavia Agnes, avvocatessa indiana, tutte impegnate a salvaguardare la dignità calpestata delle donne; e a due “madri coraggio”, Felicia Impastato e Azucena Villaflor, che non hanno esitato a sfidare la morte per difendere il proprio diritto a conoscere la sorte dei figli, perseguitati e uccisi per le proprie idee, dall’Argentina alla nostra Sicilia.

“Abbiamo voluto dedicare la quarta Giornata europea dei Giusti alle donne che, lottando per i loro diritti, contribuiscono alla crescita di tutta l’Umanità, a quanti resistono al terrorismo e all’integralismo islamico e a chi in Europa presta soccorso ai migranti e si batte per la loro integrazione – dichiara Gabriele Nissim, presidente di Gariwo – Siamo felici che, su impulso di Gariwo, ben quaranta città in Italia e in Europa celebrino questa Giornata, anche con la creazione di nuovi Giardini”.

La battaglia combattuta da queste donne si allarga dalla condizione di genere alla difesa di ogni essere umano – sottolinea Ulianova Radice, direttrice Gariwo e coordinatrice dell’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano – Rifiutando di piegarsi ai diktat sociali e politici che le opprimono, queste “Giuste” hanno lottato non solo per se stesse, ma anche per i propri figli, mariti, amici, per tutte le donne e per tutti gli oppressi, per ogni perseguitato”.

Alla presenza di centinaia di studenti e cittadini milanesi, interverranno, oltre a Gabriele Nissim e Ulianova Radice, Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio Comunale di Milano, Giorgio Mortara, delegato UCEI e le Giuste Flavia Agnes e Vian Dakhil insieme a Cecilia De Vincenti, figlia di Azucena Villaflor e Giovanni Impastato, figlio di Felicia e fratello di Peppino Impastato. Per Halima Bashir e Sonita Alizadeh saranno presenti Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, la Comunità Sudanese di Milano, e la rapper La Pina, con il suo grande seguito tra i giovani.

Alla vigilia della cerimonia, lunedì 7 marzo, nella Sala Alessi di Palazzo Marino (ore 15.00), Flavia Agnes, Vian Dakhil, Cecilia De Vincenti e Giovanni Impastato porteranno la loro testimonianza al convegno internazionale “Conquiste e sconfitte nella legislazione relativa alla condizione femminile nel mondo”. Interverranno Livia Pomodoro, Presidente emerito del Tribunale di Milano, Maryan Ismail, docente di antropologia dell’immigrazione e Milena Santerini, docente all’Università Cattolica, Presidente Alleanza Parlamentare contro l’intolleranza e il razzismo del Consiglio d’Europa.

Le celebrazioni della Giornata europea dei Giusti si apriranno domenica 6 marzo alle ore 15.00 con l’inaugurazione alla Fabbrica del Vapore del murale per Khaled al-Asaad, l’archeologo siriano ucciso dall’ISIS, accanto a quello per Nelson Mandela, realizzato dagli stessi artisti. A entrambi è stato dedicato un albero nel Giardino dei Giusti di Milano.

Nel pomeriggio, alle 18.00, in Sala Alessi a Palazzo Marino, alla presenza delle nuove Giuste, si terrà il concerto del Maestro Gaetano Liguori che presenterà il suo nuovo album, Un pianoforte per i Giusti (Bull Records). La serata sarà aperta dall’attrice Sonia Bergamasco, che leggerà brani tratti dai testi delle “Giuste” onorate l’8 marzo e poesie a loro dedicate.

La Giornata europea dei Giusti 2016 a Milano ha ricevuto il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, le adesioni di Rai Radio 3, Unicef – Comitato Provinciale di Milano, Arci Milano, Amnesty International – Sezione Italiana, e della We for Women Marathon, manifestazione podistica da Milano a Monza, che si terrà la mattina di domenica 6 marzo, mentre nel pomeriggio si terrà lo spettacolo dedicato al Teatro alla Scala.

Per il convegno a Palazzo Marino di lunedì 7 marzo ingresso libero su prenotazione a segreteria@gariwo.net, tel. 02 36707648

 

Menu