Israele.net: una nuova veste in nome dell’informazione

Italia

di Ilaria Myr

E’ un rilancio tutto nella cifra della modernità quello di Israele.net, il sito di informazione  fondato nel 2000 dall’omonima associazione no profit, la cui mission è da sempre promuovere l’informazione in italiano su realtà e storia dello Stato di Israele, nella consapevolezza che una maggiore e più accurata conoscenza è il presupposto indispensabile per qualunque dialogo e per la pace.
Diventato negli anni un punto di riferimento imprescindibile nell’informazione sullo Stato ebraico, il sito si presenta oggi rinnovato nella grafica, più moderna, che dà maggiore spazio alle immagini, e più ricco nei contenuti. “L’attualità israeliana, raccontata con rigore e serietà attraverso articoli della stampa locale tradotti in italiano, rimane il punto di forza di Israele.net – ha spiegato a Mosaico Marco Paganoni, responsabile del sito e fra i suoi fondatori, durante la serata di presentazione organizzata  lunedì 28 ottobre dall’Associazione Italia-Israele -. A questo si aggiunge oggi un’offerta più ricca su tutti gli altri temi a cui sono dedicate delle sezioni specifiche – ‘Arte e archeologia’, ‘Musica’, ‘Cinema e teatro’, ‘Costume e società’, ‘Scienza e tecnologia’, ‘Storia’ –, in cui immagini e video hanno un ruolo importante. Infine, vorremmo mettere a disposizione l’enorme archivio storico accumulato in questi anni di attività del sito, attraverso un sistema efficace di indicizzazione e di ricerca degli argomenti”.
Alla fondamentale attività informativa del sito si aggiungono poi le attività rivolte ai giovani, svolte dall’Associazione Israele.net –Notizie e Stampa: i seminari e i corsi organizzati nelle scuole (attualmente è operativo uno a Cuneo), e tutte le operazioni realizzate in collaborazione con le altre associazioni di sostegno a Israele presenti in Italia, come l’Associazione Italia-Israele, l’Associazione Amici dell’Università di Gerusalemme e L’Ufficio del Turismo israeliano.
Con quest’ultimo, in particolare, Israele.net organizza da due anni un concorso, che invita gli studenti italiani del liceo realizzare un lavoro scritto e fotografico su di un argomento inerente a Israele e premia i tre migliori con un viaggio di una settimana in Israele.  La seconda edizione del concorso, intitolata a Eddy Silvers (fra i fondatori di israele.net), ha premiato quest’anno studenti di Ancona, Piacenza e Cuneo.
“Con loro, partiranno il 1 dicembre anche altri 80 ragazzi italiani, che ricevono dall’Ufficio del Turismo un importante contributo per il viaggio – continua Paganoni -. Durante la settimana, verrà svolto un programma di studio e di turismo, con una particolare attenzione agli aspetti che possono interessare i giovani, primi fra tutti le università e il mondo delle numerosissime start-up israeliane”.

Menu