Milo Hasbani

Il Presidente Hasbani: intollerabili le posizioni antisemite sui social

di Milo Hasbani, Presidente Comunità ebraica di Milano

Devo constatare, con grande amarezza e preoccupazione, il continuo proliferare di dichiarazioni e prese di posizione fortemente antisemite, che trovano solo in alcuni casi una condanna o almeno una presa di distanza da parte della opinione pubblica.

Mi riferisco in particolare agli ultimi episodi che hanno invaso con pericolosità i social più seguiti. Il primo è un video della ragazza egiziana Ali Tasnim, influencer con migliaia di followers su TikTok e Instagram, che sollecitata da una voce fuori campo che le dice di avere pestato una cacca, si pulisce la suola della scarpa sulla quale è disegnata la bandiera israeliana con la stella di David, simbolo sacro di Israele e del popolo ebraico.

Il secondo è quello relativo alla dichiarazione della scrittrice e giornalista Michela Murgia, che sul suo profilo Instagram dichiara senza giri di parole di stare dalla parte di Hamas, l’organizzazione terroristica che ha nello statuto la cancellazione di Israele dalla carta geografica.

Sono solo gli ultimi due vergognosi e inaccettabili episodi che purtroppo sappiamo non essere isolati. Non può che esserci ancora una volta quindi la nostra più ferma condanna nei confronti di chi fomenta l’odio nei confronti di Israele e degli ebrei, una condanna che auspichiamo arrivi con la stessa determinazione e forza anche dalle forze politiche, dalle istituzioni e da tutti coloro che non possono tacere e sottovalutare azioni e prese di posizione, che hanno come obiettivo la distruzione di un popolo. La storia purtroppo ci ha insegnato che questo è possibile.