ONG palestinese finanziava i terroristi

Israele

di Nathan Greppi

Una camera di commercio israeliana ha recentemente fatto ricorso alla Magistratura di Gerusalemme per smantellare il Comitato del Lavoro Agricolo (Lajnat al-Amal al-Zarai in arabo), una ONG palestinese con sede a Gerusalemme Est accusata di aver fornito milioni di dollari al Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP), che Israele considera un gruppo terroristico.

Secondo il quotidiano Israel Hayom, il Comitato è stato indagato per mesi dalle autorità israeliane in quanto sospettato di aver truffato donatori stranieri per oltre 2 anni facendog credere che stessero portando aiuti umanitari nella Striscia di Gaza, quando in realtà stavano finanziando il terrorismo. In seguito i sospetti sono stati confermati da una serie di documenti ottenuti dallo Shin Bet.

Le indagini hanno avuto inizio nell’ottobre 2016, dopo che un’associazione filo-israeliana nota come International Legal Forum ha scoperto numerose irregolarità finanziarie legate al Comitato, sostenendo che avesse approfittato del suo status di ONG per trasferire denaro a una società fittizia gestita dal FPLP.

La direttrice del Forum, Yifa Segal, si è congratulata per il risultato delle indagini, definendole “un’importante passo avanti nella guerra al terrore,” ma allo stesso tempo ha ricordato che occorre rimanere costantemente vigili per impedire che certi fatti si ripetano.

Il processo per approvare lo smantellamento della ONG si terrà a luglio.

Menu