Rav Alfonso Arbib

Rav Arbib premiato dalla Katz Foundation a Gerusalemme. Hasbani: “La Comunità è orgogliosa”

Ebraismo

di Cecilia Nizza
Un amico, un collega, un maestro. Questo è prima di tutto, per la nostra famiglia, Rav Alfonso Arbib, Rabbino Capo della Comunità di Milano. E quindi con grande gioia abbiamo accolto la notizia che per il 2019 è stato insignito del Premio della Katz Foundation e partecipato, il 24 luglio, alla cerimonia di conferimento nell’elegante cornice del King David a Gerusalemme, su invito del past president della Comunità, Raffaele Besso, e dello stesso Rav Arbib. (Qui il video condiviso dal Rabbinato Centrale su Facebook)

Istituito nel 1975, in Messico, da Marcos (z”l) e Adina Katz, in memoria della madre di Marcos, Golda Katz z”l, premia l’impegno di persone e progetti nell’attuazione della alachà nella vita moderna. La sua importanza e il suo prestigio sono dimostrati dal fatto che ne sono stati insigniti in passato personalità di grande rilievo e autorevolezza quali Rav Soloveitchik. Rav Steinsaltz e Rav Sachs. Lungo è anche l’elenco delle istituzioni premiate in Israele e nel mondo, quali l’Università Ebraica di Gerusalemme, lo Yad Vashem, l’Ospedale Shaarei Zedek,  o  di centri che supportano l’educazione giovanile in Messico, USA e Israele.

La Comunità di Milano, qui rappresentata dal suo presidente Milo Hasbani, deve sentirsi fiera di un riconoscimento che la proietta in una dimensione internazionale, con un riflesso positivo anche sulla vita delle sue istituzioni.

Vorrei concludere ricordando l’amica Sandra cui va anche il merito di essere un supporto fondamentale nel successo del proprio compagno.

Il presidente CEM Milo Hasbani: “Fieri di questo riconoscimento al nostro Rabbino Capo”

Alla serata ha partecipato anche il presidente in carica della Comunità ebraica di Milano, Milo Hasbani che commenta a Mosaico: “Sono stato felice di partecipare come presidente a questo grande evento, la nostra Comunità tutta dovrebbe essere fiera che il nostro rabbino capo abbia ricevuto questo importante riconoscimento”.

Menu