Limmud Italia Day 2016, incontrarsi per condividere storie e saperi ebraici

di Ilaria Ester Ramazzotti

Limmud2Giunto alla terza edizione, in agenda a Firenze il 2 e 3 giugno 2016, Limmud Italia Day apre le porte a chi voglia partecipare all’evento di incontro e di studio dedicato all’ebraismo a 360 gradi. Gli organizzatori lanciano un appello e un invito a chi abbia qualcosa da raccontare, condividere, approfondire insieme agli altri: un argomento legato all’arte, alla scienza, all’attualità, alla storia, una lezione di Torà, una storia famigliare, un libro o un film da commentare, una ricetta tipica da proporre e assaggiare, un ballo tradizionale da insegnare, canzoni da cantare e suonare. Interdisciplinarità a tutto campo, insomma, purché a sfondo ebraico.

“Il programma sta iniziando a prender forma, ma fino a tre settimane prima dell’evento non sarà definito perché cambia di giorno in giorno e a seconda delle iscrizioni – fa sapere il comitato organizzativo in un comunicato -. Dopo il successo dell’anno scorso, che ha registrato il tutto esaurito con oltre centoquaranta partecipanti da tutta Italia e quaranta sessioni di studio, Limmud Italia proporrà due giornate dedicate a scoprire tutti i colori dell’ebraismo”, secondo il principio più volte ribadito per cui “tutti hanno qualcosa da imparare, tutti hanno qualcosa da insegnare e ogni partecipante può essere un relatore”.

Sono già in calendario “una lezione che lega la Torà e la letteratura americana contemporanea, uno studio dedicato a Esther, la prima scriba ebrea, l’approfondimento di uno noto giornalista sulle possibili risposte alla propaganda palestinese”, lezioni dedicate alla storiografia ebraica e un approccio biblico-filosofico al mabbul, il diluvio della Genesi. Anche quest’anno – continua il comitato – non mancherà la proiezione di un film poco presente nei circuiti tradizionali, Pecore in erba, un finto documentario sull’antisemitismo di Alberto Caviglia. Ci sarà spazio anche per l’attualità con alcuni interventi sulla politica israeliana e sui movimenti pacifisti in Israele”.

Non si dovrà necessariamente intervenire come relatori o partecipare a entrambe le giornate previste, ma si potrà partecipare alle sessioni di studio che si svolgeranno in contemporanea scegliendo ciò che si preferisce seguire, secondo una formula più volte sperimentata dalle organizzazioni degli oltre quaranta Limmud che si svolgono in altrettanti Paesi del mondo. Limmud Italia Day sarà anche un’occasione per trascorrere due giorni immersi in un ambiente informale, assaporare insieme pasti kasher, fare vita ebraica, visitare il centro storico fiorentino e scoprire la Firenze ebraica. Gli organizzatori hanno diffuso un video promozionale in cui i partecipanti raccontano e spiegano la loro esperienza ai Limmud già svolti gli scorsi anni. “Un’occasione unica per tutti di studio, incontro e scambio  – conclude il comunicato -. Ci sarà anche lo Young Limmud, attività per bambini e ragazzi da cinque a dodici anni in modo da coinvolgere anche le famiglie”.

La quota di partecipazione a persona è di 40 euro se ci si iscrive entro il 31 marzo o di 45 euro se ci si iscrive dal primo di aprile, comprensivi della due giorni di studio, di uno spettacolo serale e dei pasti kasher del primo giorno. Sono previsti sconti per studenti e famiglie.

Per saperne di più, per iscriversi e per rimanere aggiornati:

www.limmud-italia.it

www.facebook.com/limmuditalia

info@limmud-italia.it

Menu