Lo scrittore Aharon Appelfeld, a cui è dedicata una serata del con vengo 'autobiografia ebraica' (fonte: Huffington Post)

Il 13 e il 14 novembre alla Statale un convegno su “Autobiografia ebraica: identità e narrazione” 

Appuntamenti
Il 13 e il 14 novembre si terrà all’Università degli Studi di Milano (Sala Napoleonica, via Sant’Antonio 12) il convegno intitolato “Autobiografia ebraica: identità e narrazione”.


PROGRAMMA
13 NOVEMBRE
9.45 Apertura del Convegno, saluti

11.00-11.15
I SESSIONE
RAV ALFONSO ARBIB: Spunti autobiografici nella Bibbia
FRANCESCA CALABI: Flavio Giuseppe: un’immagine di sé e della storia
MICHAEL RYZHIK: Iggeret Levanon di R. Mordekhay Dato: tra autobiografia e Kabbalà nel Tardo Cinquecento

Coffee break
MARIA MODENA MAYER: Hayyè Yehudà di Leon Modena: la prima autobiografia di un ebreo italiano e il suo linguaggio
ERICA BARICCI: Vite da copisti. Scorci autobiografici nei colophon di alcuni manoscritti ebraici
ANNA LINDA CALLOW: Autobiografie filosofiche: Salomon Maimon e Jacques Derrida

12.15 Discussione
13.00 Pausa

14.30
II SESSIONE

BRUNO FALCETTO: Memoria/pre-visione/identità. “Storie naturali”: la seconda opera prima di Levi
CLAUDIA ROSENZWEIG: Le avventure di un “vecchio filologo”. Per curiosità di Cesare Segre
SILVIA VEGETTI FINZI: Una bambina senza stella

15.50- 16.15
CARLO RIVA: Dalla storia alla memoria, all’immaginazione: raccontare l’indescrivibile
Discussione
ANNA CHIARLONI:  “Das gute Leben oder Von der Fröhlichkeit im Schrecken”. L’opera autobiografica di Fred Wander
MARIA LUISA BIGNAMI: Stefan Heym: l’uomo che attraversa un secolo
DANIELA NELVA: “Nachruf”. Il caso di Stefan Heym
SERENA SPAZZARINI: La “Novella degli scacchi” di Stefan Zweig: tra racconto (auto)biografico e adattamento cinematografico

17.35 Discussione
20.45 Una serata dedicata ad autobiografia e cinema: Aharon Appelfeld (nella foto in alto). Intervengono
MIRIAM CAMERINI e SARA FERRARI. Durate la serata sarà proiettato il documentario
All that remains/שנשאר מה) 1999). L’evento si terrà presso la Sala Malliani, in via Festa del
Perdono 7.

MARTEDì 14 NOVEMBRE
(Sala Napoleonica, via Sant’Antonio 12)

9.30

10.50-11.05- III SESSIONE
LUISA LEVI D’ANCONA: Dimensioni dello spazio nelle memorie di Jane Oulman Bensaude: fonte e rappresentazione
FIORELLA BASSAN: Charlotte Salomon. Un’autobiografia per immagini
CARLO PAGETTI: Raccontare l’abisso: il Diario di Etty Hillesum
MARIANGELA DOGLIO
Il diario di Anna Frank: analisi della prima realizzazione scenica in Italia

Coffee break

ANDREA MEREGALLI: La scrittura come ricerca di identità. Testi autobiografici di Zenia Larsson
DINORAH COSSÍO: ¿Cómo se articulan los recuerdos? La recuperación de la memoria judía a través del género autobiográfico
CAMILLA CATTARULLA: Una scienziata in Argentina: Eugenia Sacerdote de Lustig e le reti transnazionali degli ebrei italiani esiliati dopo le Leggi razziali
EMILIA PERASSI: Margo Glantz: l’esercizio autobiografico

12.25 Discussione
13.00 Pausa

14.30

15.50-16.15

IV SESSIONE
ALESSIA CASSANI: Nascere e morire ad ogni parola. Letra a Antonio Saura di Marcel Cohen
JOLE MORGANTE: Contro l’irreversibilità della Storia: W ou le souvenir d’enfance di Georges Perec
ELEONORA SPARVOLI: La vera vita è la letteratura: il romanzo proustiano come autobiografia dell’io profondo
MARCO CASTELLARI: Peter Weiss e il problema di un’autobiografia ebraica
Discussione
YANIV HAGBI: The Unpronounced pronounced Name: Agnon’s Poetical Use of his Name
SARA FERRARI: Ritratto del poeta da giovane: Ha-Ḥayim Ke-Mašal di Pinḥas Sadeh
HAIM GURI, ARIEL RATHAUS (intervista in videoconferenza)

17.15 Discussione e conclusioni

Menu