Il lato umano di Steven Spielberg: al regista il Genesis Prize per l’empatia dei suoi film

Spettacolo

di Roberto Zadik

Da mezzo secolo, dal suo esordio con l’eccentrico Duel del 1971, il versatile regista ebreo americano Steven Spielberg è passato alla storia per la sua capacità di intrattenere, ma anche di appassionare e di commuovere il suo pubblico. Ebbene proprio la sensibilità e la profondità di pellicole come Schindler’s list sono state il motivo del conferimento, il 10 febbraio, del prestigioso Israel Genesis Prize assegnato a coloro che si impegnano in campo filantropico e umanitario.

A contribuire all’assegnazione di questo riconoscimento, il voto di oltre 200.000 ebrei americani che sono rimasti colpiti dalla forza dei suoi film e dal suo impegno nella conservazione della memoria della Shoah. Come ha sottolineato Stan Polovets, cofondatore del Premio, si tratta di “rendere omaggio alla capacità di Spielberg di fare del mondo un posto migliore, insegnando alle generazioni del dopoguerra gli orrori della Shoah”. Un articolo di Ynet ha ricordato anche il successo e il forte impatto emotivo di pellicole come Lo squalo, E.T e Jurassic Park sottolineando però la singolarità de La lista di Schindler.

Grazie a questa pellicola, egli fondò la Shoah Visual History Foundation con l’ambizioso progetto, da 10 milioni di dollari, di filmare tutti i sopravvissuti e i testimoni della Shoah in una operazione composta da 55.000 interviste in 32 lingue distribuita in 56 Paesi.

L’impegno umanitario di Spielberg non si è limitato al mondo ebraico. Esso è stato destinato ad altri grandi genocidi che hanno attraversato il ventesimo secolo come quelli della Cambogia, dell’Armenia e del Rwanda, con altre fondazioni da lui promosse come la Fondazione dei Giusti mentre, in tema di donazioni, Ynet ne ha enfatizzato la generosità e l’altruismo nell’aver donato oltre 100 milioni a cause ebraiche. La sua Fondazione Wunderkind sostiene progetti legati  alle arti e all’educazione

Un costante impegno che ha permesso al regista di aggiudicarsi titoli prestigiosi come la Medaglia Presidenziale della Libertà, la Legione d’Onore Francese o la Medaglia Presidenziale di Merito israeliana. A causa del Covid  non si sa ancora come verrà consegnato l’Israel Genesis Prize visto che la cerimonia era prevista nell’annuale Galà di Gerusalemme nel mese di giugno e che  quest’anno potrebbe non avere luogo. Spielberg comunque ha ottenuto un premio assolutamente prestigioso che in questi anni è stato conferito a personalità di spicco come l’imprenditore Michael Bloomberg, l’attore Michael Douglas o il violinista Itzhak Perlman

Menu