Ella Blumenthal nel film 'I am here'

“I Am Here”, raccontare la Shoah tra documentario e animazione

di Nathan Greppi
Quando, nel 2008, uscì il film animato Valzer con Bashir, in cui il regista israeliano Ari Folman parlava della Guerra in Libano dell’82, era poco comune vedere al cinema opere che mischiassero il documentario con l’animazione. Questo genere ibrido nel corso dei decenni ha comunque prodotto pellicole molto interessanti, tra le quali va aggiunto I Am Here, documentario con diverse scene animate che racconta la vita di una superstite della Shoah.

Il film, uscito nel 2021 e diretto dal regista sudafricano Jordy Sank, racconta le vicende di Ella Blumenthal, un’ebrea polacca che oggi ha 100 anni (98 quando è stato girato) e vive a Città del Capo, ma durante la Seconda Guerra Mondiale venne internata prima nel Ghetto di Varsavia, e poi nei campi di concentramento di Majdanek, Auschwitz e Bergen-Belsen. Per raccontare tutto ciò, Sank alterna scene animate ambientate durante la guerra a interviste alla vera Ella, per le quali ha anche attinto a varie foto e video d’archivio.

Il racconto inizia quando la Blumenthal vuole spiegare ciò che ha passato ad un negazionista della Shoah, per rispondere alle sue esternazioni. L’incontro tra i due non viene mai mostrato, ma il modo in cui lei viene inquadrata dalla macchina da presa lascia intendere che si stia rivolgendo a qualcuno che non è lo spettatore.

La protagonista di I am here in versione animata

 

Il film è stato premiato in vari festival del cinema sudafricani, oltre a ricevere il premio per il miglior documentario all’Atlanta Jewish Film Festival. Sempre nel 2021 è uscito un altro documentario animato, Flee, di produzione danese e incentrato sulla storia di un profugo afghano, che ha ottenuto tre candidature per l’edizione degli Oscar di quest’anno, che si terrà il 27 marzo.

Al di fuori del Sudafrica e dei festival, il film è uscito nelle sale americane l’11 marzo. Al momento in Italia non sembra esserci una data di uscita per il film a livello nazionale; ad oggi nel nostro paese risulta essere stato proiettato solo al Cinema Vittoria di Bra, in provincia di Cuneo, lo scorso 27 gennaio per la Giornata della Memoria.

Menu