Entropie & sincronie

Spettacolo

Personale di Tobia Ravà.

Mercoledì 26 novembre, alle ore 18.30, Ermanno Tedeschi Gallery Milano inaugura la nuova personale di Tobia Ravà dal titolo Entropie & sincronie, che proseguirà fino al 20 gennaio 2009.

Nello spazio espositivo di via Santa Marta 15, l’artista veneto presenta le sue opere più recenti, dove raffigura strutture architettoniche, paesaggi e boschi, orologi e costruzioni meccaniche, caratterizzate, come sempre, dalla presenza dei numeri e delle lettere dell’alfabeto ebraico, che vanno a condensarsi, con estrema nitidezza e precisione, in ogni forma ritratta, costituendone così l’essenza stessa. In questo modo, i linguaggi della logica letterale e della matematica si fondono nel lavoro di Tobia Ravà dando vita ad un terzo linguaggio figurativo ed artefice di una ricostruzione e rappresentazione “artistica” del mistero del cosmo.

Le opere realizzate dall’artista, costituite di forma, colore, lettere e numeri, rivelano quell’intrico infinito di simboli che si cela sempre oltre ogni aspetto della realtà e, come scrive Maria Luisa Trevisan nel testo critico, evidenziano l’assoluto valore della memoria storica nei confronti dell’avvenire. Lo stesso titolo del percorso espositivo si riferisce al pensiero sincronico della tradizione ebraica, secondo il quale il passato, attraverso la memoria, rivive nel presente in un affascinante intreccio temporale che l’artista non solo percepisce, ma trasforma in immagini.

Nato a Padova, Tobia Ravà si è laureato in semiologia delle arti a Bologna, dove è stato allievo di Umberto Eco, Renato Barilli, Omar Calabrese e Flavio Caroli. Ha esposto in Europa ed America, e le sue opere sono presenti in tutto il mondo, in collezioni pubbliche e private. Esperto di cultura ebraica e logica matematica, di lui hanno scritto, tra gli altri, Arturo Schwarz e Amos Luzzato.


Ermanno Tedeschi Gallery Milano
Via Santa Marta 15 (San Maurilio) –
Orario: mar/ven 11-13 e 15-19, sab 15-19

Menu