AMDA e Croce Rossa portano corsi di rianimazione e primo soccorso alla scuola ebraica

Scuola

di Redazione
Mercoledì 6 ottobre inizierà alla Scuola ebraica di Milano un corso di primo soccorso per gli studenti della Scuola superiore di secondo grado organizzato dall’Associazione Amici di Magen David Adom in Italia ONLUS e l’Associazione medica ebraica AME, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Il corso è offerto dalla Comunità Ebraica di Milano.

“Il corso è il solo il primo di una serie di incontri destinati ai ragazzi dei vari ordini di scuola per sensibilizzarli al primo soccorso – spiega a Mosaico Silvia Voghera, coordinatrice nazionale dell’associazione Amici di Magen David Adom in Italia ONLUS -. È importante insegnare loro come intervenire in casi di emergenza, dalla chiamata al numero di emergenza del territorio e alla conoscenza delle manovre di rianimazione e ad altri tipi di manovre in base alla situazione. Perché non è mai troppo presto per sapere intervenire”.

Il corso che parte il 6 ottobre è articolato su quattro appuntamenti settimanali da tre ore ciascuno e sarà seguito da 20 ragazzi appartenenti alla comunità, la maggior parte che frequentano la scuola ebraica. Il corso è gratuito, offerto dalla Comunità Ebraica di Milano. Sarà gradita un’offerta libera all’Associazione Amici di Maghen David Adom Italia, destinata alla raccolta fondi per l’acquisto di un’ambulanza in ricordo di Rav Elia Richetti z’’z’’l.

L’obiettivo è di organizzarne anche altri nel futuro, destinati anche a ragazzi di altri ordini.

Un corso di rianimazione cardio-polmonare per docenti

Parallelamente, il 7 novembre partirà un altro corso destinato ai docenti della scuola e al personale non scolastico, sempre organizzato dall’Associazione Amici di Magen David Adom in Italia ONLUS e l’Associazione medica ebraica AME, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana.

Si tratta di un corso di BLSD (Basic Life Support And Defibrilation) della durata di cinque ore, che ha l’obiettivo di insegnare le manovre da compiere per intervenire in caso di arresto cardiaco. Il programma è strutturato come segue: Attivazione dei soccorsi; Riconoscimento arresto cardiaco; Manovre di rianimazione: Uso del defibrillatore, di cui la scuola è in possesso. Sono poi previstei 180 minuti di pratica sul manichino con defibrillatore trainer per provare e comprendere le manovre di rianimazione. Viene rilasciato regolare attestato BLSD riconosciuto da Regione Lombardia su tutto il territorio nazionale.

“Mi sembrava opportuno organizzare un corso di BLSD per docenti, personale scolastico e anche ragazzi almeno dalle medie in su – dichiara Maurizio Turiel, responsabile medico insieme a Luciano Bassani della scuola- per insegnare a rianimare in caso di incoscienza e a utilizzare il defibrillatore, che è in dotazione alla scuola. Si tratta di un defibrillatore semiautomatico, che riconosce da solo se è necessaria la defibrillazione o meno”.

Menu