L’ebraismo della famiglia Biden

di Paolo Castellano

I giornali americani hanno scoperto che una parte della famiglia del 46esimo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è di origine ebraica. Un fatto che accomuna il neoeletto capo di Stato con altri politici d’America come Donald Trump e Hilary Clinton: i due sfidanti alle elezioni del 2016 hanno entrambi delle figlie che hanno sposato un ebreo.

Secondo Israel National Newsanche i figli di Biden hanno sposato degli ebrei. Hunter Biden, figlio del candidato democratico, nel maggio del 2019 si è unito in matrimonio con Melissa Cohen, ebrea di origine sudafricana.

Melissa è figlia di Zoe e Lee Cohen, ebrei ortodossi che rispettano le tradizioni ebraiche. Melissa e Hunter si sono conosciuti un anno fa e dopo due settimane hanno deciso di sposarsi. «Mi sono subito innamorato di lei. E poi, ogni giorno di più», ha sottolineato il figlio di Biden ad ABC News lo scorso ottobre.

Come riporta il Washington Post, Melissa Cohen è la comproprietaria di Tribal Worlds, una società che è impegnata nella “promozione della conservazione indigena”, ed è anche una documentarista.

Melissa Cohen è una convinta oppositrice dell’ex-presidente degli Stati Uniti Trump. In passato, ha utilizzato parole severe nei confronti del candidato repubblicano, soprattutto dopo le manifestazioni dei suprematisti bianchi a Charlottesville.  All’epoca, aveva inoltre twittato: «A quelli che hanno votato questo presidente, dovreste vergognarvi. Questo è tutto». Inoltre, il New Yorker ha svelato una curiosità: Melissa Cohen si sarebbe fatta tatuare la parola shalom in ebraico.

L’altra figlia di Biden, Ashley, ha sposato un medico ebreo che si chiama Howard Kerin. La coppia ha celebrato il matrimonio nel 2012 con una cerimonia interreligiosa, officiata da un prete e da un rabbino.

(Foto: The Denver Post)

Menu