L'attrice americana Whoopi Goldberg

“L’Olocausto non era questione di razza ma di disumanità”: bufera su Whoopi Goldberg

Mondo

di Paolo Castellano

Durante due trasmissioni televisive, l’attrice americana Whoopi Goldberg ha dichiarato che la Shoah si verificò per “una disumanità dell’uomo nei confronti dell’uomo” e non “riguardava la razza”. Tali giudizi sono stati proferiti nei programmi The View di ABC The Laste Show with Stephen Colbert il primo febbraio.

Come riporta The Times of Israel, le affermazioni di Whoopi Goldberg hanno provocato l’indignazione dei gruppi ebraici, tra cui il Memoriale di Auschwitz e l’Anti-Defamation League. Dopo il clamore, l’attrice ha chiesto scusa.

Tuttavia durante The Laste Show with Stephen Colbert, Whoopi Golberg aveva parzialmente fatto retromarcia: «Ho pensato che fosse una discussione importante perché in quanto persona di colore ritengo che la razza (“race” nel vocabolario americano) è qualcosa che posso vedere. Quando ti osservo, so di che razza sei e la discussione riguardava le mie sensazioni su questo aspetto».

Colbert ha poi replicato: «Hai concluso che i nazisti credevano nella razza? Perché se tu lo chiedessi a un nazista, lui ti risponderebbe che “la questione è razziale”».

A questo punto Whoopi Golberg ha riconfermato le sue precedenti dichiarazioni al programma The View di ABC: «I nazisti hanno mentito. Non era una questione razziale. Avevano problemi con l’etnia, non con la razza, perché la maggior parte era bianca e la maggior parte delle persone che i nazisti stavano attaccando erano bianche. Quindi ho pensato: “Come puoi dire che si tratta di motivi razziali se vi combattete l’un l’altro?”».

In seguito, l’attrice ha pubblicato un messaggio di scuse sui suoi canali social.

«Nelle trasmissioni di oggi ho detto che l’Olocausto non riguardava la razza, ma la disumanità dell’uomo nei confronti dell’uomo. Avrei dovuto dire che riguarda entrambe le cose. Come ha sottolineato Jonathan Greenblatt dell’Anti-Defamation League, “l’Olocausto riguardava l’annientamento sistematico del popolo ebraico da parte dei nazisti che consideravano gli ebrei una razza inferiore. Mi correggo», ha scritto Whoopi Goldberg.

«Il popolo ebraico di tutto il mondo ha sempre avuto il mio sostegno e non rinuncerò mai a questo. Mi dispiace per il dolore che ho causato».

Intanto la Abc ha sospeso la Goldberg per due settimane dalla conduzione dello spettacolo The View, di cui è conduttrice.  Lo ha annunciato la presidente del network Kim Godwin, definendo le sue dichiarazioni «sbagliate e offensive». «Se da un lato Whoopi ha chiesto scusa, dall’altra le ho chiesto di prendere tempo per riflettere e imparare in merito all’impatto dei suoi commenti», ha aggiunto Godwin sottolineando che «l’intera organizzazione di Abc News è in solidarietà con i nostri colleghi, amici, famigliari e comunità ebraici».

Menu