Una veduta della University of Kansas

Vandali distruggono una Sukkah in università del Kansas

di Nathan Greppi

Nella notte di venerdì 6 ottobre, alcuni vandali hanno distrutto una Sukkah nel campus della University of Kansas.

Secondo il quotidiano locale The Mercury Gregory Newmark, docente e tra i capi del gruppo studentesco ebraico Hillel, ha raccontato che la Sukkah era stata costruita la settimana vicino alla sala da pranzo come parte di un’iniziativa per promuovere la diversità all’interno del campus. I giovani di Hillel l’avevano assemblata mercoledì pomeriggio.

Venerdì, qualcuno ha trasportato l’intera capanna nel parcheggio, l’ha distrutta e ha lasciato i pezzi intorno alla macchina di Glen Buickerood, un dottorando che ha organizzato questa e altri eventi sulla diversità. Sia lui che Newmark sono convinti che si tratti di un atto di antisemitismo. “Questo voleva essere un luogo dove ognuno è benvenuto, e qualcuno lo ha appena distrutto,” ha detto Newmark.

Ha aggiunto che in ogni altro campus dove ha lavorato era stata allestita una Sukkah, ma non erano avvenuti incidenti. Gli organizzatori hanno sporto denuncia alla Polizia di Stato di Kansas, ricordando che questa non è la prima volta che all’Università si verificano episodi di antisemitismo: ad aprile, infatti, erano circolati cartelli antisemiti in occasione della commemorazione della Shoah, un fatto ripetutosi anche a settembre.

Newmark ha affermato che a rendere tali eventi ancora più spaventosi è anche il fatto che la comunità ebraica dell’Università è molto piccola.