Spagna: arrestato per possesso di video inneggianti alla violenza contro gli ebrei

di Roberto Zadik

spagnaUna serie di video, tremendamente antisemiti, sono stati ritirati, in Spagna, a uno straniero di 28 anni. Secondo una notizia pubblicata sul sito in spagnolo “Iton Gadol”, la Guardia Civile di Navarra ha informato che recentemente ha confiscato dei materiali video, destinati alla diffusione sui social network e in rete, che incitano all’odio e alla violenza.  Molti di questi hanno carattere fortemente antisemita e finora hanno ricevuto un centinaio di visite raggiungendo un gran numero di utenti.

“Uno di questi video” secondo le autorità spagnole “istigava a mettere in atto delle violenze contro le persone di religione ebraica e lo Stato di Israele”.  Immagini e contenuti fortissimi che a causa della loro violenza hanno portato all’apertura di un’indagine per identificare chi ci fosse dietro il profilo internet.

Gli accertamenti delle forze dell’ordine si sono conclusi con l’arresto di un ragazzo 28enne trovato nel suo domicilio, dove gli inquirenti hanno rinvenuto molto materiale informatico che verrà analizzato in questi giorni.

Frasi sconvolgenti come “Assassina tutti gli ebrei, massacrali e stermina i sionisti, così il mondo starà meglio”. Così tre donne vestite secondo la legge islamica cantano a gran voce, nella rete di video citata, mentre una di queste trafigge il bambolotto di un ebreo ortodosso con un coltello. All’operazione hanno partecipato membri del gruppo di Informazione della Navarra e la Guardia Civile e varie istituzioni spagnole.