Record di visitatori ad Auschwitz: 1,5 milioni nel 2014

Mondo

di Stefania Ilaria Milani

auschwitz_visitaIl Museo e Memorial Center del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau ha comunicato di aver raggiunto, nel corso dell’anno 2014, il più alto numero di visitatori mai censito prima d’ora in un sito testimone dell’Olocausto: 1.534 milioni di ospiti, di cui il 70% under 18.

“L’Auschwitz-Birkenau Memorial è diventato il simbolo universale sia della Shoah sia di tutti i crimini commessi con la Seconda Guerra Mondiale –  ha dichiarato il direttore Piotr M.A. Cywinski. -. Senza conoscere la storia di questi posti sarebbe difficile, in particolar modo per le nuove generazioni, comprendere la realtà che viviamo e ci circonda e le sfide del mondo contemporaneo”.

Con ben 398.000 visitatori registrati, la Polonia è il primo Paese di provenienza nelle visite ad Auschwitz, seguita, in ordine, da Gran Bretagna (199.000), Stati Uniti (92.000), Italia (84.000), Germania (75.000), Israele (62.000), Spagna (55.000), Francia (54.000), Repubblica Ceca (52.000) e Corea del Sud (41.000).

“Spesso le nostre visite si realizzano grazie a speciali programmi sottoscritti dai governi, dalle regioni o da organizzazioni no-profit che, soprattutto per chi si sta indirizzando sulla strada dell’età adulta, riconoscono lo straordinario valore di questo tipo di insegnamento”, afferma Andrzej Kacorzyk, il direttore del Centro Internazionale per l’educazione su Auschwitz e Olocausto.

Durante l’anno appena concluso, più di 307.000 persone hanno percorso il museo assieme a un educatore e più di 10.000, da tutto il mondo, hanno partecipato a diversi progetti didattici, a seminari, conferenze o viaggi studio presso il centro. Inoltre, svariate centinaia di giornalisti e troupes televisive provenienti da oltre 30 paesi vi trasmettono e preparano i loro reports.

Clicca qui per il video ufficiale dell’imminente 70 ° anniversario della liberazione dei campi datata 27 gennaio.

Menu