immagine di Pay Pal

PayPal e Anti-Defamation League insieme per fermare le attività finanziarie degli estremisti

Mondo

di Paolo Castellano

Da molto tempo, le organizzazioni criminali utilizzano gli strumenti digitali per fare propaganda e per autofinanziarsi. Per questi motivi, l’Anti-Defamation League (ADL) ha siglato una collaborazione con la famosa piattaforma di pagamento digitale e trasferimento di denaro PayPal.

Come riporta The Times of Israel, i due soggetti lavoreranno insieme per individuare gli estremisti che utilizzano le piattaforme finanziarie sul Web per foraggiare le loro attività criminali.

Questa collaborazione si pone l’ambizioso obiettivo di “scoprire e interrompere i canali finanziari che supportano i movimenti estremisti e di odio“. Come specificato in un comunicato stampa diffuso il 26 luglio, ADL e PayPal prenderanno di mira “gli attori e le reti che diffondono e traggono profitto da tutte le forme d’odio e fanatismo”.

I risultati della partnership saranno poi “condivisi ampiamente nel settore finanziario, con i rappresentanti istituzionali e le forze dell’ordine.

Oltre all’ADL, parteciperà a questo progetto anche l’associazione League of United Latin American Citizens.

L’Anti-Defamation League è un’organizzazione no-profit con sede a New York e si occupa della lotta contro l’antisemitismo e altre forme d’odio.

Menu