L’Unesco cancella Israele dalla mostra dedicata al popolo ebraico e la sua terra

Mondo

Sei mesi fa, l’Unesco aveva cancellato la mostra realizzata in collaborazione con il Simon Wiesenthal Center, dedicata alla relazione fra il popolo ebraico alla terra d’Israele proprio qualche giorno prima della sua inaugurazione, a causa delle pressioni da parte dei paesi Arabi. L’esposizione era dunque stata rimandata a data da destinarsi.

Ma oggi essa apre i battenti a Parigi con una grande, sgradevole, novità: nel titolo non c’è più alcun riferimento a Israele, sostituito invece con il più generico “Terra Santa”.

L’esposizione, come scrive l’Unesco, “racconta la storia del popolo ebraico dai tempi biblici ai giorni nostri. Da testi esplicativi, illustrazioni e citazioni delle figure storiche di questa storia emerge il ritratto di una diversità impressionante, risultato dell’incrocio di diversi popoli e culture durante i millenni”. La compongono 24 pannelli di circa 800 parole ciascuno.

Fa però strano che in questo percorso Israele è come se non esistesse…

Menu