Quebec

Il Quebec adotta la definizione di antisemitismo dell’IHRA

Mondo

di Ilaria Ester Ramazzotti
L’amministrazione del Quebec, come hanno già fatto quasi quaranta di governi e istituzioni locali nel mondo, ha adottato la definizione di antisemitismo dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA).

L’adozione, avvenuta il 9 giugno scorso, fa seguito alla mozione votata all’unanimità dell’Assemblea nazionale del Quebec il 26 maggio, che ha condannato alcuni episodi di antisemitismo verificatesi a Montreal durante i giorni del recente conflitto Israele-Hamas. Fra questi, violenti scontri tra manifestanti. La città di Montreal non ha invece ancora adottato la definizione.

Il ministro per la lotta contro il razzismo Benoit Charette, come riporta The Suburban, ha dichiarato all’Assemblea nazionale che “l’antisemitismo rimane presente nella nostra società. Le violenze, le minacce e gli attacchi subiti dalla comunità ebraica del Quebec sono deplorevolmente aumentati nelle ultime settimane, sia nelle nostre città che sui social network. È nostro dovere adottare tutti i mezzi possibili per combattere l’antisemitismo. Ecco perché il governo del Quebec si unisce al rinnovato sforzo internazionale adottando [la definizione], come hanno fatto molti paesi, parlamenti e organizzazioni internazionali”.

“Il ministro responsabile per la lotta contro il razzismo, Benoit Charette, e il governo del Quebec hanno fatto un passo avanti concreto nella lotta contro l’antisemitismo”, ha affermato Eta Yudin, vicepresidente del Centre for Israel and Jewish Affairs (CIJA) di Toronto, come riporta Jewish Press. “L’adozione della definizione dell’IHRA è una chiara affermazione del riconoscimento da parte dei nostri funzionari eletti della gravità dell’ondata di odio nei confronti degli ebrei e della necessità di azioni concrete per contrastare questa crescita – ha proseguito Eta Yudin -. Applaudiamo il ministro Charette e il governo per la loro leadership nella lotta contro l’odio per gli ebrei, una questione che riguarda tutti i quebecchesi”.

Anche Yair Szlak, amministratore delegato di Federation CJA, con sede a Montreal, ha commentato che l’adozione della definizione IHRA è un “passo importante nella lotta contro l’antisemitismo in Quebec e in tutto il mondo. Le nostre autorità pubbliche potranno ora contare su uno strumento che consentirà loro di definire chiaramente gli episodi antisemiti in Quebec. La comunità ebraica saluta l’impegno e la lungimiranza del governo del Quebec nella lotta all’antisemitismo, una lotta che riguarda i cittadini del Quebec di ogni tipo”.

Menu