Emmanuel Macron e Marine Le Pen

Francia: le istituzioni ebraiche invitano a votare per Macron contro Le Pen. È polemica

di Redazione
In una dichiarazione congiunta, il rabbino capo di Francia, Haïm Korsia, ed Élie Korchia, presidente dell’istituzione rappresentativa degli ebrei di Francia, hanno chiesto agli ebrei francesi di votare a favore del presidente uscente per il secondo turno delle elezioni presidenziali. In particolare denunciano la volontà di Marine Le Pen di vietare la macellazione rituale.

“Sono in gioco le nostre libertà individuali, la nostra diversità sociale, la nostra tradizione e la stabilità del nostro Paese”, ha affermato il CRIF nella sua dichiarazione. “il CRIF chiede di causare una sconfitta elettorale a Marine Le Pen e di votare in modo massiccio per Emmanuel Macron”.

“Per la prima volta, c’è una reale possibilità che un candidato di estrema destra possa vincere le elezioni”, ha detto Korchia a Le Monde.

Come durante le due precedenti elezioni presidenziali in Francia, i principali gruppi ebraici del Paese hanno invitato gli ebrei a votare contro la candidata di estrema destra Marine Le Pen. Ma questa volta l’appello ha innescato un dibattito a livello comunitario sul ruolo delle istituzioni ebraiche francesi che ha messo in evidenza la crescente polarizzazione degli ebrei francesi. Altre istituzioni e figure ebraiche hanno criticato l’approvazione come una mossa eccessivamente partigiana da parte di due gruppi che si sforzano di rappresentare tutti gli ebrei francesi.

No alla macellazione kasher e halal per il benessere animale (ma sì alla caccia e alla corrida)

La posizione del Rassemblement National sulla macellazione rituale era già stata espressa dal presidente ad interim Jordan Bardella agli inizi di aprile, prima del primo turno di elezioni. Ora, a qualche giorno dalle elezioni che decideranno chi sarà il presidente fra Macron e la Le Pen, è tornato a ribadirla martedì 19 aprile a Franceinfo.

“La carne che sarà macellata sul territorio francese sarà macellata con previo stordimento in nome della dignità animale e della sofferenza degli animali”, ha spiegato. I musulmani ed ebrei potranno “importare carne kosher o halal che sarà macellata secondo un rito perfettamente religioso” in altri paesi e ritiene che “non sia ipocrita” autorizzare tali importazioni mentre la pratica sarà vietata in Francia.

https://twitter.com/franceinfo/status/1516306993379782656

Interrogato invece su un eventuale divieto della corrida e della caccia in nome di questa stessa dignità animale, il presidente della RN ha assicurato che nessuno dei due sarà vietato e che la corrida sarà semplicemente vietata ai minori. “Ci sono alcune tradizioni che sono tradizioni culturali, che sono tradizioni francesi, tradizioni europee da diversi anni”, giustifica Jordan Bardella, a proposito della corrida.

Riguardo alla caccia, “Marine Le Pen ha detto che l’idea non era quella di vietare tutto ciò che non ci piaceva”, ha detto, confidando di essere scioccato, “a titolo personale”, da certe pratiche come la caccia. Il presidente della RN ritiene che ci siano tutti gli stessi “grandissimi sforzi normativi da compiere, in particolare nella distribuzione delle aree [perché] molto spesso le zone di caccia sono anche zone di svago, soprattutto per le famiglie che vogliono fare una passeggiata nei fine settimana e penso che sia un argomento da aprire con gli attori attorno al tavolo”.

(Nella foto Emmanuel Macron e Marine Le Pen durante il faccia a faccia televisivo del 20 aprile 2022)