Francia: aggredita in casa una giovane coppia di ebrei. È allarme antisemitismo

Mondo

creteil2E’ angoscia e shock in Francia per l’orribile attacco subito da una giovane coppia di ebrei – lui 21 anni, lei 19 – in casa a Créteil, nella periferia di Parigi, lunedì 1 dicembre. Tre giovani, sono entrati nel loro appartamento verso mezzogiorno, hanno immobilizzato il giovane e violentato la ragazza, e derubato la coppia.

Il ragazzo vittima, identificato dal quotidiano Le Monde solo come Jonathan, ha dichiarato a una televisione che gli assalitori erano convinti che lui fosse con la sua famiglia il proprietario di un negozio di vestiti, (mentre ne è invece solo un commesso) e che in quanto ebreo fosse ricco. ”Hanno cominciato a parlarmi di mio padre e della macchina che possiede – ha dichiarato – . Mi hanno detto : “Gli ebrei , si sa, hanno i soldi a casa , non li mettete in banca … “.

Due dei sospettati sono stati arrestati poco dopo l’aggressione, e trovati in possesso di gioielli appartenenti alla coppia, mentre il terzo è riuscito a fuggire ed è ancora ricercato.

“Il carattere antisemita dell’aggressione sembra confermato”, ha detto il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve. Il Consiglio rappresentativo delle istituzioni ebraiche di Francia ha denunciato l’episodio come una nuova “aggressione antisemita selvaggia”.

L’allarme antisemitismo in Francia non è forse mai stato così alto. Il numero di questi atti è quasi raddoppiato (+ 91 %) nel Paese nei primi sette mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2013.

L’attacco antisemita alla giovane coppia è in tutto simile all’aggressione subita da un uomo ebreo di 70 anni nella stessa Créteil il 10 novembre, perpetrata da tre uomini che avevano fatto riferimento alla sua religione.

 

Menu