Documenti ebraici ritrovati a Vienna

Mondo

Un importante archivio storico di documenti testimonianti la vita della Comunità Ebraica viennese durante l’annessione austriaca alla Germania nazista, è stato recentemente reso pubblico, dopo un lungo lavoro di catalogazione da parte delle Comunità e del Museo dell’Olocausto di Washington che li ha resi consultabili. Al momento del ritrovamento, avvenuto casualmente 7 anni fa in un palazzo disabitato che la Comunità Ebraica di Vienna aveva deciso di mettere in vendita, i documenti colmavano due stanze fino al soffitto. L’archivio, che offre un’inedita visione storica di Vienna, costituisce una delle pochissime testimonianze sopravvissute alla sistematica distruzione avvenuta da parte dei nazisti, i quali operarono in modo da lasciare intatti solo i documenti provenienti dalle loro fonti, privando finora gli storici dei riferimenti utili a comprendere gli accadimenti dell’epoca.

Menu