Sventato un attentato al ministro Lieberman. Hamas: “Legittimo colpire i leader israeliani”

Israele

di

liebermanIl servizio di sicurezza interna israeliano Shin Bet ha annunciato che le forze di sicurezza hanno arrestato un gruppo di Hamas in Cisgiordania che intendeva uccidere il ministro degli Esteri israeliano, Avigdor Lieberman. Tre persone che sono state arrestate raccoglievano informazioni sul convoglio del ministro nei suoi viaggi avanti e indietro dalla sua casa nella colonia in Cisgiordania di Nokdim e tentavano di procurarsi un lancia granate Rpg con cui prendere di mira l’auto del ministro.

Una nota dello Shin Bet afferma che i palestinesi Ibrahim el-Zir, Ziad el-Zir e Adnas Tzabih, tutti del villaggio di Harmala. Al- Zir era già noto alle forze di sicurezza israeliane per avere partecipato in passato ad azioni con Hamas.

Durante l’operazione di guerra israeliana di giugno-luglio a Gaza Ibrahim el-Zir ha cominciato a formulare un piano per attaccare il convoglio del ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, con l’intenzione di mandare un messaggio a Israele e fermare la guerra a Gaza.  Negli ultimi giorni gli arrestati sono stati incriminati da un tribunale militare della Cisgiordania di associazione a delinquere per commettere omicidio e associazione a delinquere per traffico d’armi. 

Hamas, che controlla la Striscia di Gaza , non conferma né smentisce le accuse. “Non abbiamo informazioni. Tuttavia, sottolineiamo che i leader dell’occupazione (Israele), che sono responsabili dell’uccisione di donne e bambini e di profanare i luoghi sacri, sono bersagli legittimi per la resistenza”, ha dichiarato il portavoce di Hamas Sami Abu Zuhri.

 

 

Menu