L’avvertimento di Sharon

Israele

“In termini di cultura e di tradizione il mondo arabo non è in grado di sopportare una democratizzazione forzata”. Sarebbero queste, secondo alcune indiscrezioni riprese dalla stampa ebraica in Israele e nella Diaspora, le parole di monito che Ariel Sharon rivolse nel 2003 a George Bush alla vigilia del rovesciamento della dittatura di Saddam Hussein. Secondo quanto si è appreso il leader israeliano invitò molto chiaramento il presidente statunitense alla cautela, specificando che un’invasione dell’Iraq in alcun modo poteva corrispondere agli interessi di sicurezza di Israele. Quanto si è appreso conferma come le relazioni fra Israele e gli Usa, considerato il suo principale alleato, siano molto più articolate di quanto non appaia a livello superficiale. Molti, in questa occasione, hanno ricordato dell’ammonimento che Menachem Begin lancò alla Casa Bianca: “Ricordatevelo, noi non siamo una repubblica delle banane”.

Menu