Il bambino ferito a Hebron in ospedale

Hebron: palestinese lancia un sasso contro un bambino israeliano mentre gioca. L’Idf: “Terrorismo”

Israele

di Redazione
Un uomo palestinese ha lanciato un grande sasso contro un ragazzo israeliano che giocava in una fonte a Hebron sabato 21 ottobre con degli amici. Dopo aver perso conoscenza, il dodicenne è caduto nella sorgente, situata nel punto di divisione della zona ebraica. Un suo amico l’ha tirato fuori dall’acqua e ha chiesto aiuto. È stato poi subito trasferito all’Ospedale di Hadassa dove gli hanno messo dieci punti in testa.

“Una violenza del genere non è altro che terrorismo”, ha dichiarato il portavoce dell’esercito israeliano.

Gli abitanti della comunità ebraica di Hebron hanno reagito con rabbia sostenendo che questo atto è il risultato del continuo incitamento palestinese alla violenza, che si è concretizzata anche contro un bambino inerme che giocava.

Intanto il video, registrato da una telecamera di sicurezza dell’esercito, sta facendo il giro dei social.

Menu