Un'opera di Raffaella Procaccia

Fino al 28 giugno l’arte incontra la danza nelle opere di Raffaella Procaccia

di Redazione
Sarà aperta fino al 28 giugno l’esposizione della pittrice Raffaella Procaccia Incontro tra arte e danza Butoh”, inaugurata lo scorso 3 giugno nella sede dell’aedi Wizo, in via delle Tuberose 14 a Milano.

La mostra nasce da una nuova esperienza artistica della pittrice milanese, membro della Comunità ebraica di Milano. “Le opere che vedete qui esposte sono il frutto di un lavoro durato circa un anno dove ho sperimentato una tecnica nuova per me, quella delle macchie d’inchiostro su vari livelli di carte diverse poi incollate uno sull’altro – ha dichiarato Procaccia durante l’inaugurazione -. Le carte utilizzate provengono dall’India dove ho potuto sceglierle personalmente. L’ispirazione è nata dal fatto che volevo fare emergere delle figure di donna dalle forme suggerite dalle macchie. C’è stata un’attrazione spontanea tra questa ricerca e le immagini delle performance di danza Butoh eseguite da Kea Tonetti. Danzatrice, coreografa, performer, insegnante e  ricercatrice eclettica, ha iniziato nel 2002 a danzare la danza giapponese Butoh, che libera la danza oltre le forme, nella libera espressione del corpo che desidera riunirsi allo Spirito. Come la danza Butoh lascia che la forma si manifesti così le figure dei mio lavoro sono libere di manifestare la loro forma su carta”.

Per rinsaldare ed esprimere al meglio il legame fra i due ambiti, durante l’inaugurazione del vernissage, Kea Tonetti si è esibita in una coinvolgente performance di danza Butoh, affascinando i presenti con movimenti fluidi e molto simbolici.

 

Raffaella Procaccia si è laureata in architettura a Milano, si occupa di Interior design, di progettazione di interni e disegna collezioni di tappeti su misura. L’artista ha sempre sentito la necessità di esprimersi col mezzo pittorico seguendo il suo naturale istinto per la libera espressione della creatività, che affonda le radici in un percorso di studio e di ricerca personale. Ha iniziato con la sperimentazione di opere materiche sul segno alfabetico ebraico. Ha frequentato diversi corsi all’Accademia di Brera di Milano e gran parte degli ultimi lavoro nascono dall’approfondimento dello studio del disegno e delle diverse tecniche pittoriche che hanno portato ad una nuova ricerca stilistica nel suo percorso pittorico.

Kea Tonetti, nata nel 1971 in Italia a Gallarate è danzatrice, coreografa, performer, insegnante e  ricercatrice eclettica; ha fatto della danza la sua via principale, intrecciando e tessendo questa ricerca con tanti altri percorsi, di teatro, canto, crescita interiore e spirituale, che hanno nutrito e arricchito il suo messaggio artistico e pedagogico. Nel 2002 incontra la danza Butoh, un incontro che amplia  la possibilità di liberare la propria danza oltre le forme, una rivoluzione del corpo che desidera riunirsi allo Spirito. Kea  lavora e insegna attualmente a Milano nello Spazio Continuum in via Stendhal 43.

 

 

RAFFAELLA PROCACCIA
Esposizione “Incontro tra arte e danza Butoh”,
Opening 3 giugno 2018 ore 17
3 giugno-28 giugno 2018
Orari: lunedi-giovedi 9.30-12.30

c/o ADEI WIZO MILANO
via Tuberose 14- 20146 Milano
T +39 02 6598102
milano@adeiwizo.org

Contatti: 

Raffaella Procaccia
raffa.procaccia@gmail.com
sito web:www.raffaellaprocaccia,it

Kea Tonetti
info@spaziocontinuum.it
sito web: www.spaziocontinuum.it

Menu