Una giornata dedicata ai medici ebrei e all’Unità d’Italia

Oggi, domenica 18 settembre, al Museo del Risorgimento di Milano si parla di “Medici ebrei nell’Italia unita”.

Un’intera giornata organizzata dall’Associazione Medica Ebraica insieme alla Fondazione CDEC, al Comune di Milano e alle Civiche Raccolte Storiche – Museo del Risorgimento di Milano.

Quanto è rimasto della lunghissima tradizione medica ebraica, dopo l’Unità d’Italia? è questa la domanda da cui parte il convegno.  Scopo dell’incontro infatti è di mettere in luce sia la continuità col passato sia le novità della scienza medica che i medici ebrei ebbero modo di applicare più diffusamente dopo l’Emancipazione. Nel corso della giornata verrà anche affrontato il tema dell’espulsione dalle Università e dell’interdizione dalla professione medica imposte dalla legislazione antiebraica del 1938.
La ricostruzione del panorama storico sarà parallela allo svolgimento del pensiero ebraico relativamente alla sofferenza e al dolore fisico e, di conseguenza, alla riflessione sulla funzione del medico in un siffatto contesto.

Un ricco programma di interventi che vede fra gli ospiti rav Giuseppe Laras, Giorgio Cosmacini, Michele Sarfatti, Annalisa Capristo, Angelo Del Boca, Andrea Finzi, Sergio Harari, Amos Luzzatto, Giorgio Mortara, Marco Soria.

Museo del Risorgimento
via Borgonuovo 23, Milano
ore 10.00-16.30

Menu