Milano onora Aurelia Josz con un premio e l’intestazione del Museo Botanico

aurelia-josz-ok

Aurelia Josz

Il Comune di Milano ha recentemente accettato l’intestazione del Museo Botanico di Milano di via Zubiani ad Aurelia Josz, eccezionale figura femminile del ‘900 e figura di riferimento della cultura milanese, ebrea morta ad Auschwitz nel 1944.

Fu la prima donna a fondare, nel 1902, la prima Scuola Pratica Femminile di Agricoltura. Situata presso l’Orfanotrofio della Stella di Milano, la scuola fu successivamente trasferita nel quartiere di Niguarda, proprio nell’area intorno a Villa Lonati dove oggi ha sede il Settore Verde e Agricoltura del Comune e dove è nato e si sta sviluppando il Museo Botanico. L’intestazione è stata fortemente voluta dal Comitato Niguarda, dalla Comunità Ebraica di Milano e dal comitato Premio Aurelia Josz Milano.

Per onorare ulteriormente la figura di Aurelia, è stato ideato un concorso letterario e di fotografia, denominato Premio Aurelia Josz Milano, aperto agli studenti delle superiori di secondo grado e agli adulti. Il premio desidera ricordare a tutti gli studenti ed in generale a tutti gli adulti, l’importanza dell’istruzione professionale e manuale che da sempre rappresenta lo scheletro della nostra cultura e creatività.
Indipendentemente dal livello di studio raggiunto, ognuno è indispensabile a fare in modo che l’eccellenza sia compiuta.
Nessun architetto lavora da solo, nessun artista sopravvive senza botteghe artigiane che realizzino le sue idee e fantasie, nessuno stilista può lavorare senza sarti e tessitori.

Aurelia con l’istruzione professionale, non solo voleva dare un mestiere a schiere di donne del sottoproletariato destinate a lavori ripetitivi e non riconosciuti, ma soprattutto voleva dare loro professionalità, capacità di fare al meglio e di continuare per tutta la vita la propria formazione in modo autonomo. Persone in grado di partecipare ad un progetto di eccellenza e non alla semplice ripetizione di un gesto: molte delle sue allieve negli anni hanno vinto premi prestigiosi in campo agricolo e scolastico.

logo Aurelia JoszIl Concorso prevede TRE SEZIONI:

1) Poesia inedita in lingua italiana (ogni autore potrà concorrere con una o al massino tre poesie);
2) Racconto breve in lingua italiana (massimo quattro cartelle, circa ottomila battute);
3) Fotografia scattata dal cellulare.

Il TEMA di quest’anno è SENTIERI E CONFINI”

[Affinchè niente ci separi, ognuno deve sentire la separazione (…)
Noi però vogliamo parlare di confini anche in ogni singola parola:
noi li passeremo per nostalgia
e poi saremo in armonia con ogni luogo.]
Ingeborg Bachman

Il Concorso è destinato a tutti gli STUDENTI tra i 15 e i 19 anni e agli ADULTI dai 19 anni in su.
I primi classificati riceveranno un PREMIO PARI A 200 €.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
1. Tutte le opere dovranno essere ispirate al tema;
2. Tutte le opere dovranno essere inviate unitamente alla scheda di partecipazione (presente nel gruppo facebook ”Premio Aurelia Josz 2016 scheda di partecipazione” in formato Word da scaricare), pena l’esclusione dal Concorso, entro il 24 APRILE 2016 tramite posta elettronica all’indirizzo premioaurelia2016@gmail.com;
3. Le opere potranno essere restituite su richiesta;
4. La Giuria sceglierà, a giudizio insindacabile, le opere meritevoli di pubblicazione ed esposizione;
5. Per poter concorrere è necessario compilare la scheda di partecipazione in ogni sua parte autorizzando il trattamento dei dati personali e la cessione del diritto di stampa e/o riproduzione delle opere, pena l’esclusione dal Concorso;
6. L’organizzazione declina ogni responsabilità in caso di smarrimenti;
7. La partecipazione è GRATUITA;
8. La cerimonia di premiazione si terrà il 24 maggio a Niguarda (Milano) presso la meravigliosa Villa Lonati, sede del Museo Botanico intitolato ad Aurelia Josz.

Menu