Un nuovo ebook di Tiqqun. La condanna all’eterno peregrinare

È uscito un nuovo Tiqqun, il primo Bootleg (sentieri fuori mano, letteratura di contrabbando): La moglie dell’ebreo errante di Carla Reschia. Una varietà di racconti che vanno dal tragico destino della moglie dell’ebreo errante a una strana crociera durante un diluvio; dai sogni assassini di un bambino a crudeli giochi balneari; dalla sbadataggine degli spettri alla lombaggine di chi sta in croce.

E se neanche il Natale si salvasse dal complottismo? Un occhio spietato sulle nostre debolezze, sulle diverse sfumature delle sconfitte, un filo sottile di humour che talvolta rasenta la crudeltà lega queste storie diverse che hanno sempre un finale sconcertante.

Con un occhio al noir, a Stephen King, al tragicomico, ai paradossi della vita e della scrittura, a Kafka e Woody Allen, ma soprattutto a Fruttero&Lucentini e alla loro inesorabile, lucida analisi dello spirito umano, alla fantascienza come prospettiva spiazzante attraverso cui capire il nostro mondo così terreno.

Info: www.tiqqun.net/

Carla Reschia, La moglie dell’ebreo errante e altri racconti, Tiqqun, Kindle Store, euro 3,99. Si legge su Kindle e con l’app Kindle su Ipad/Iphone e tutti i device.