Ora di Vienna

Libri

Al Prater, un vecchio schnorrer assai male in arnese si avvicina a un biondo, azzimato signore, chiedendogli: «Mi scusi, signore, che ora è?».

Il biondo, azzimato signore, che è un noto antisemita, replica: «Adesso te la dico io l’ora, giudeo». E  sferra al vecchio un terribile calcio «lì dove la schiena muta nome».

«Come hai inteso, è l’una suonata» conclude.

Lo schnorrer si allontana tutto indolenzito brontolando: «E meno male che non l’ho incontrato un’ora prima!».

Menu