Mercoledì 24 febbraio presentazione di ‘L’estate di Aviha’

Libri

In occasione dell’uscita in Italia del romanzo capolavoro di Gila Almagor ‘L’Estate di Aviha‘  si terrà mercoledì 24 febbraio alle ore 15.30 un evento online di presentazione, con la partecipazione di Maurizio Molinari, Direttore La Repubblica, Marco Sodano, Editore Acquario, modera Maya Katzir, Addetta Culturale Ambasciata di Israele in Italia, interviene Ariela Piattelli, Direttore Artistico Pitigliani Kolno’a Festival. Un incontro in diretta streaming con ospiti d’eccezione per raccontare il romanzo autobiografico della grande attrice, diventato un classico della letteratura israeliana, tradotto per la prima volta in italiano dalla Casa Editrice Acquario.

Link zoom:
https://zoom.us/j/92891899819?pwd=NE9FYmc4eitpTVhaQ3RNSTRBVkRjZz09 

L’appuntamento sarà in streaming anche sulla pagina Facebook dell’Acquario:

Il libro

Ambientato negli anni Cinquanta,  L’estate di Aviha narra la storia di una bambina di dieci anni che, insieme alla madre, trascorre un’intera estate in un villaggio di immigrati, in gran parte provenienti dall’Europa e sopravvissuti alla Shoah. La piccola Aviha si ritrova ad affrontare le  difficili condizioni di vita del villaggio con una madre affetta da disturbi psichici che viene continuamente derisa. Pubblicato per la prima volta in Israele nel 1985, il romanzo è stato tradotto in più di venti lingue e ha ispirato l’omonimo film del 1988.

L’autrice

Gila Almagor è considerata una delle più importanti icone del teatro e del cinema israeliano. Nata nel 1939 a Petah Tikva, dopo la morte del padre e l’internamento della madre in un istituto psichiatrico, ha vissuto alcuni anni nel villaggio-scuola Hadassim insieme a figli di immigrati e sopravvissuti alla Shoah. A 15 anni si è trasferita a Tel Aviv per inseguire il sogno di diventare attrice entrando a fare parte del Teatro Habima e poi del Cameri. Negli anni Sessanta ha esordito del mondo del cinema diventando la protagonista dei più celebri film israeliani. Oltre alla sua carriera di attrice, è nota come scrittrice, regista e fondatrice della Gila Almagor Wishes Foundation,organizzazione che si occupa del benessere di bambini gravemente malati.

Menu