La storia di Annette, tra epica e narrativa

Libri

di Nathan Greppi
Al giorno d’oggi è assai raro trovare dei poemi epici contemporanei: la maggior parte dei lettori, di qualunque fascia, predilige la narrativa o la saggistica di attualità, mentre tutto ciò che è in versi è destinato ad un pubblico di nicchia o agli studenti “costretti” a leggerli dai loro insegnanti. Tuttavia, anche in questo contesto non mancano testi che sono riusciti a raccontare grandi storie e a essere apprezzati da un pubblico mainstream: tra di essi vi è Annette, un poema eroico, un ibrido a metà tra il poema epico e il romanzo storico scritto dall’autrice franco-tedesca Anne Weber.

L’opera racconta la vera storia di Annette “Anne” Beaumanoir, ragazza francese che durante la Seconda Guerra Mondiale prese parte alla Resistenza e salvò degli ebrei dalle deportazioni, tanto da essere stata riconosciuta nel 1996 come Giusta tra le Nazioni dall’Istituto Yad Vashem. Il suo impegno politico è continuato anche dopo la fine della Guerra, tanto che negli anni ’50, parallelamente al suo lavoro di neurofisiologa, ha collaborato clandestinamente con gli indipendentisti algerini, il che le ha fatto rischiare il carcere (dove è finita davvero salvo poi riuscire a evadere) e la vita. Dopo aver preso parte al primo governo dell’Algeria indipendente ed essere scampata a un colpo di Stato, ha trascorso molti anni lavorando a Ginevra, non potendo tornare in Francia se non dopo un lungo periodo.

La Weber, scrittrice e traduttrice tedesca che vive a Parigi dagli anni ‘80, ha composto quest’opera dopo aver incontrato e parlato con la Beaumanoir, oggi quasi centenaria, nel paesino del sud della Francia dove vive. Il risultato è un vero e proprio poema eroico con uno stile adatto al contesto storico e culturale odierno; un contesto dove gli eroi degli antichi miti hanno lasciato il posto ad altri che, pur non avendo capacità soprannaturali, si sono distinti per il coraggio e la determinazione con i quali hanno combattuto le ingiustizie in epoche in cui dominava l’indifferenza.


Anne Weber, Annette, un poema eroico, traduzione di Agnese Grieco, Mondadori, pp. 180, 17,50 euro

Menu