Il “Tunnel” di Rutu Modan, tra archeologia e politica

Libri

di Nathan Greppi

Quello degli scavi archeologici nelle zone di confine tra Israele e i territori palestinesi è da sempre un tema che suscita molte divisioni, soprattutto negli ultimi anni. Spesso la necessità di scoprire antichi reperti si scontra con l’attualità politica, per le opposte rivendicazioni di ebrei e arabi. Questo è uno dei tanti temi alla base della graphic novel Tunnel, Minharot, scritta e disegnata dalla fumettista israeliana Rutu Modan.

Nili Broshi è la figlia di un celebre archeologo, che quand’era bambina la portava con sé a partecipare ai suoi scavi. Proprio quando erano sul punto di trovare la celebre Arca dell’Alleanza, scoppiò la Prima Intifada che li costrinse a interrompere le ricerche. Ai giorni nostri, divenuta una madre single con il padre ridotto in stato vegetativo, Nili ha una seconda occasione per portare a termine il lavoro iniziato anni prima. Tuttavia, dovrà affrontare due diversi ostacoli: il primo rappresentato da Rafi, vecchio rivale di suo padre che vorrebbe prendersi il merito della scoperta; e l’altro riguarda il fatto che, intorno al vecchio sito di scavi, è stata creata la barriera di protezione che porterà ulteriori problemi, comprese le rivendicazioni opposte dei palestinesi e degli ebrei ortodossi.

La storia, che in parte si ispira a quella dell’archeologo israeliano Magen Broshi, non parla solo di politica o di religione, ma anche di conflitti generazionali tra genitori e figli: il fratello di Nili l’ha sempre invidiata per il rapporto privilegiato con il padre, mentre Nili spesso è delusa dal fatto che suo figlio pensa solo ai videogiochi, quando lei alla sua età saltava la scuola per aiutare il padre. Una struttura narrativa che in parte ricalca quella del film israeliano del 2011 Footnote; anche lì c’erano conflitti dello stesso genere tra padre e figlio, nonché con l’accademico rivale che si prende il merito del lavoro altrui. Lo stile di disegno non è molto realistico, ma ricorda vagamente quello di certe strisce satiriche o libri per bambini.

Rutu Modan, Tunnel. L’arca della discordia, traduzione di Leonardo Rizzi, Rizzoli Lizard, pp. 288, 19,00 €.

Menu