La graphic novel

“A casa prima del buio”, una graphic novel sulla notte dell’umanità

Libri

di Nathan Greppi
Dopo la storia sull’ebrea errante Gracia Nasi, la rivista a fumetti Lanciostory ha deciso di pubblicare a puntate, dal 23 novembre, la graphic novel A Casa Prima del Buio: Terzo movimento, terzo e ultimo capitolo di una trilogia iniziata nel 2017, scritta da Francesco Moriconi e disegnata da Emiliano Albano.

La storia, ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, narra le vicende di Kristof Von Hofmann, direttore d’orchestra dal talento smisurato ma dal comportamento ambiguo, che per le sue condotte e i suoi presunti rapporti con il Terzo Reich subirà un forte ostracismo nell’immediato dopoguerra e verrà coinvolto in un processo per omicidio plurimo. Un uomo che, tuttavia, sceglierà di nascondere nella propria abitazione la sua allieva Ester Weil, una ragazza ebrea la cui famiglia è stata deportata dai nazisti, assumendosi i rischi che comporta questa decisione, delle cui conseguenze si verrà a conoscenza solo nel terzo volume della serie.

Servendosi di un classico espediente letterario, il ritrovamento di diari e documenti riferibili al protagonista, Moriconi costruisce un romanzo grafico coinvolgente e di ampio respiro che rappresenta uno dei primissimi esempi di “falso documentario” a fumetti. Nel volume sono presenti numerose note curate dallo stesso Moriconi (note che, a eccezione di quelle riguardanti Von Hofmann, riportano notizie assolutamente autentiche) e interventi di esperti di fumetto come Giuseppe Pollicelli, Francesco Manetti, Marco D’Angelo e Alessandro Bilotta, i quali trattano a loro volta Von Hofmann come se fosse un vero personaggio storico.

Dopo l’uscita a puntate ogni settimana su Lanciostory, storico settimanale di fumetti fondato nel 1975 e pubblicato dall’Editoriale Aurea, il volume completo uscirà il 23 dicembre.

 

Menu