L’ultimo saluto alla morà Mirella Camerino

Scuola

Il giorno di Simhàt Tora LA MORÀ Mirella Camerino z”l ci ha lasciati per sempre.

Figlia di questa scuola, che ha frequentato dall’Infanzia al Diploma Magistrale, per moltissimi anni è stata un personaggio importantissimo della Scuola Primaria e dell’Infanzia, nella sua duplice veste di Morà e Vicaria (questa parola la faceva sempre sorridere).

Dotata di una brillante intelligenza e di una capacità inusuale di precorrere i tempi e guardare al futuro, aveva anche un’incredibile sensibilità e attenzione nei confronti dei bambini con difficoltà.  Grazie a questo connubio è stata promotrice da una parte di idee innovative come l’introduzione delle nuove tecnologie o le lavagne interattive in ogni classe, prima di tutti, ma anche della formazione di un gruppo di lavoro, che negli anni è cresciuto ed ha approfondito le proprie competenze, dedicandosi ai bambini in difficoltà.

Questa dedizione ha permesso alla nostra Scuola di essere conosciuta e riconosciuta sul territorio come avanguardia nell’attenzione alle difficoltà di apprendimento.
Schiva e apparentemente fragile, mostrava una determinazione e una forza incredibili quando si trattava di difendere i diritti ed il bene dei bambini, che per lei erano il centro di ogni interesse, come lo era la Scuola.

La Morà Mirella lascia dietro di sé un grandissimo vuoto, nei cuori dei suoi tanti allievi, dei colleghi e di tutte le persone che hanno lavorato con lei e l’hanno conosciuta ed apprezzata in tutti questi anni.

Un abbraccio alla sua famiglia da tutti noi.

Grazie Mir, ci mancherai!

A nome di tutti quelli che ti hanno voluto bene,

Morà Claudia

 

 

Menu