Carla Stucchi

Addio a Carla Stucchi, storica prof della nostra Scuola. Scrivi il tuo ricordo

Scuola

di Redazione
Si è spenta domenica 14 luglio alla RSA della comunità ebraica di Milano Carla Stucchi, amata professoressa di italiano, greco e latino al liceo della nostra Scuola.

Esigente, ma comprensiva, severa ma dolce, rimarrà, nei cuori di chi ha avuto la fortuna di essere suo allievo, una grande insegnante, delle sue materie e di vita.

Scrivi il tuo ricordo della prof Stucchi.

Che la Terra Le sia lieve.

Articolo precedente
“Che impresa ragazzi!”, presentati alla Scuola Ebraica i partecipanti al concorso

8 Commenti. Nuovo commento

  • È stata una prof eccezionale, ci ha trasmesso la passione per il mondo greco e latino, per Omero e i grandi classici, coinvolgendoci negli intrighi di un mondo antico ma non per questo lontano.
    Grazie prof

  • Arrivederci Professoressa Stucchi.
    Grazie per tutto quello che ci ha trasmesso durante gli anni del liceo, la sua cultura, il suo amore per la letteratura e per la lettura, ne faremo tesoro.
    Che la Terra Le sia lieve.
    Giada Jael

  • Roberto Zadik
    16 Luglio 2019 14:40

    Un ringraziamento speciale alla favolosa prof Stucchi per il suo essenziale contributo culturale e umano . Molto dispiaciuto per la sua scomparsa ricorderò sempre il suo carattere ironico e comprensivo, la sua capacità di spiegare argomenti difficili con chiarezza e semplicità . Non solo un insegnante di cultura ma anche di vita .

  • La prof . Stucchi ci accompagnò alla maturità e io fui l’ultimo della classe, della scuola, di Milano a essere interrogato. Ad una domanda iniziale di Geografia che non seppi il prof me ne fece altre più facili ma ormai completamente in pallone non riuscì più a rispondere correttamente. L’ultima domanda banale sull’oceano indiano mi fu mimata e suggerita dalla Prof. Stucchi che allibita aveva seguito la mia disfatta in quella materia. La ricorderò sempre così: severa ma non troppo e sempre comprensiva. Che riposi in pace. Stefano Della Rocca

  • Gionata Tedeschi
    16 Luglio 2019 18:39

    Ci ha lasciato in dono una speciale sensibilità per lo studio della letteratura e per l’indagine dell’animo umano. Grazie per averci accompagnato, con attenzione e con affetto, in anni così importanti per la nostra formazione

  • Daniel Rubin
    18 Luglio 2019 11:23

    Mi addolora il pensiero di non aver visitato di persona quei professori che tanto hanno influito sul mio sviluppo, che hanno creduto e sostenuto molti di noi. La prof. Stucchi e’ indubbiamente una di queste persone. Mi ha regalato la gioia e la passione della critica letteraria. Un affettuoso saluto ad una maestra tanto generosa. Daniel Rubin

  • Ricordo “la Stucchi” come un insegnante severa ma giusta, di cui avevo un po’ paura
    Dopo tanti anni l’ho ritrovata alla casa di riposo , sofferente per una grave malattia ma sempre sorridente ,con cui e stato piacevole scambiare parole e opinioni, sempre amante dei classici e della letteratura.
    È stato bello ritrovarla e triste perderla.
    Lia cammeo

  • Joe Victor Behar
    25 Luglio 2019 04:20

    Cara Professoressa Stucchi,
    Ho un ricordo molto bello e dolce dei 2 anni che ho avuto il piacere di averLa avuta come prof di italiano. Sapeva riconoscere in ognuno di noi le nostre forze e le nostre debolezze. Sapendo sempre ottenere il massimo da ognuno di noi.
    Ci ha trasmesso con il Suo sorriso il saper leggere con passione i libri e le opere della grande letteratura italiana. Il Sio sorriso gentile rimarrà sempre nei miei ricordi.
    Che Il Suo Ricordo Sia Benedizione per Sempre. Baruch Dayan HaEmet.

Menu