Candidatura elezioni amministrative Michele Sacerdoti

News

Come ogni anno, i media della Comunità ebraica di Milano segnalano gli iscritti alla CEM che si candidano alle elezioni politiche o amministrative, con un testo autoprodotto dai candidati stessi. La Comunità Ebraica di Milano precisa in questo contesto che, mantenendo e coltivando ottime relazioni culturali e civili con le istituzioni locali e nazionali, non ha mai avuto e non intende avere, per sua vocazione istituzionale, alcun genere di apparentamento politico.

 

 

Segnalo la mia candidatura al Consiglio Regionale della Lombardia per la lista CIVICA POPOLARE PER GORI in sostegno di Giorgio Gori come Presidente della Regione.

Sono un dottore di ricerca in Fisica, dirigente d’azienda per 15 anni, poi consulente informatico e ricercatore in fisica. Abito in Porta Venezia da 40 anni.

Candidato ambientalista nel 2010 alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Milano, sono stato eletto in Consiglio di Zona 3 nel 2011 dove ho presieduto fino al 2016 la commissione Lavoro, Attività Produttive e Sicurezza e l’ho rappresentato nella Commissione per il Paesaggio.

Ambientalista da sempre ho cercato di salvare edifici storici, alberi, quartieri tipici dalla distruzione o manomissione e di discutere con i cittadini su progetti di arredo urbano, parchi, grattacieli, parcheggi sotterranei, isole pedonali, piste ciclabili. Mi sono opposto alla distruzione del Bosco di Gioia, ho sostenuto modifiche ai progetti Porta Nuova e Citylife e alla ristrutturazione della Stazione Centrale.

In Consiglio di Zona 3 ho avviato mercati di produttori agricoli e artigianali, regolamentato i mercati ambulanti, combattuto il gioco di azzardo, avviato sportelli per i precari, i lavoratori autonomi con difficoltà lavorative e sul risparmio energetico, combattuto edifici nei cortili, difeso i residenti dal rumore della movida, sostenuto piste ciclabili e zone 30, affrontato le problematiche della sicurezza, promosso il restauro del Diurno Venezia da parte del FAI e la riqualificazione di piazza Oberdan e delle vie Melzo e Malpighi, sostenuto il Pride nel quartiere del Lazzaretto, organizzato conferenze scientifiche con la Stagione della Scienza.

Sostengo la battaglia dei residenti di Città Studi e di docenti e studenti per mantenere le facoltà scientifiche della Università Statale nel quartiere. Ho lanciato una raccolta di firme per eliminare dal regolamento edilizio l’obbligo di verifica della stabilità degli edifici più vecchi di 50 anni, costosa, inutile e anticostituzionale e una tassa sui piccoli proprietari di casa.

Aderisco alle richieste dei Cittadini dell’Aria per combattere l’inquinamento atmosferico.

Passo il fine settimana ad Abbiategrasso e nel vicino Parco del Ticino.

 

Mi candido in consiglio regionale per una Lombardia più vivibile per tutti e in particolare per mantenere le facoltà scientifiche della Statale a Città Studi, migliorare la qualità dell’aria, potenziare le linee ferroviari per i pendolari, non costruire inutili tangenziali e autostrade, potenziare i parchi regionali, favorire l’agricoltura biologica e biodinamica, limitare la caccia, aumentare l’uso delle biciclette, azzerare il consumo di suolo, potenziare i navigli lombardi, migliorare la sanità pubblica, consentire i mercati artigianali, limitare i grandi centri commerciali, investire nelle case popolari, favorire l’integrazione degli immigrati, lottare contro il razzismo e le infiltrazioni mafiose.

Mi puoi votare a Milano e in tutta la provincia di Milano, ora città metropolitana.

Per informazioni sul mio programma vai sul sito www.sacerdotiamamilano.it

Menu