Bando MEIS per un Communication Manager

News

AVVISO DI SELEZIONE PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO
INDETERMINATO E PARZIALE DI N. 1 UNITA’ CON PROFILO DI
COMMUNICATION MANAGER

In esecuzione della deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 13/12/2018 n. 66, è indetta
una selezione, per esami per l’assunzione a tempo indeterminato e parziale (al 75%) di n. 1 unità
con profilo di “Communication Manager” del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della
Shoah di Ferrara.
Viene garantito il rispetto delle seguenti norme:
– D.Lgs. n. 198/06 (codice delle pari opportunità tra uomo e donna);
– R.E. 679/2016 e D.Lgs. n. 196/03, modificato dal D. Lgs. 101/18 (codice in materia di
protezione dei dati personali);
– L. 104/92 (riguardante i diritti dei portatori di handicap);
– L. 68/1999 (norme per il diritto al lavoro dei disabili);
– la L. 101/89 e s.m.i. (norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle
Comunità Ebraiche Italiane);
– D.Lgs. 81/2015 (Disciplina organica dei contratti di lavoro)
Le modalità e le condizioni per la partecipazione alla selezione sono di seguito riportate.

TRATTAMENTO ECONOMICO
Al candidato, assunto in base alla graduatoria di cui al presente avviso, saranno assegnati lo
stipendio tabellare e le indennità previste per il secondo livello dal vigente contratto collettivo
nazionale di lavoro per i dipendenti del terziario (commercio, distribuzione e servizi), la tredicesima
e quattordicesima mensilità e ogni altro emolumento previsto dallo stesso contratto o da
disposizioni ad esso inerenti, nonché, se dovuto, l’assegno per il nucleo familiare. Gli istituti
contrattuali, normativi e economici, verranno riproporzionati, all’orario di lavoro ridotto, ai sensi
degli artt. 4 e 12 del D. Lgs. n. 81/2015 e del CCNL applicato. La persona assunta sarà iscritta ai
competenti istituti ai fini previdenziali e assistenziali secondo gli obblighi di legge vigenti per i
dipendenti del CCNL di riferimento.

ATTIVITA’ PRINCIPALI DEL COMMUNICATION MANAGER
Le attività principali del “Communication Manager”, che dovrà garantire disponibilità alla
modulazione dell’orario di lavoro in base alle necessità logistiche e organizzative dell’ufficio, sono
le seguenti:

a) sviluppare il piano di comunicazione valutando tempi, modalità e contenuti dei messaggi da
comunicare, secondo le scelte editoriali operate dalla Direzione del Museo;
b) proporre e produrre contenuti divulgativi (digitali e non) in stretta collaborazione con la
Direzione del Museo e con tutte le funzioni eventualmente coinvolte in un progetto di
comunicazione;
c) redigere comunicati stampa, articoli e interviste per la Presidenza e la Direzione;
d) gestire e archiviare la rassegna stampa;
e) verificare la coerenza e la diffusione dei contenuti digitali sulla base di un palinsesto
proposto dalla redazione “social media”;
f) supportare i contenuti per il web (sito istituzionale), newsletter, editoriali e inserzioni
pubblicitarie;
g) collaborare con la gestione e l’organizzazione di eventi esterni e/o interni per tutti gli aspetti
legati alla promozione e/o comunicazione degli stessi;
h) gestire i rapporti con i media, agenzie di stampa e comunicazione e coltivare le relazioni con
i giornalisti e i principali influencer in occasione di eventi speciali;
i) aggiornare e riportare alla Direzione su scadenze e operatività relative a opportunità e
progetti di comunicazione;
j) organizzare viaggi stampa ed eventi.

REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA SELEZIONE
Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso da parte dei partecipanti, oltre ai requisiti
generali indicati nella domanda di partecipazione, i seguenti requisiti specifici:
1. maturata e consolidata esperienza acquisita in ambiti lavorativi assimilabili a quelli di un
ente culturale e competenza specifica nelle attività indicate in precedenza;
2. possesso del diploma di laurea (vecchio ordinamento) ovvero di una laurea quinquennale
specialistica (nuovo ordinamento) in materie umanistiche. Costituisce titolo preferenziale
un’esperienza specifica nell’ambito di interesse, con particolare riferimento ai nuovi media;
3. iscrizione all’Ordine dei Giornalisti (albo pubblicisti o professionisti e, nel solo caso di
giornalisti di altri Paesi dell’Unione Europea, elenco speciale);
4. ottima conoscenza della lingua inglese parlata e scritta e preferibilmente anche di una
seconda lingua moderna quali il francese, il tedesco, lo spagnolo o l’ebraico;
5. conoscenza della storia e della cultura ebraica;
6. capacità di gestire informazioni, anche attraverso i più moderni sistemi informatici,
interpretandole ed elaborandole in funzione degli obiettivi da raggiungere;
7. capacità di operare in gruppo su attività e processi di complessità polivalenti di ordine
tecnico, conoscitivo ed organizzativo;
8. capacità di gestire i rapporti formalmente con flessibilità, rapidità, autonomia e
coordinamento in ambiti altamente variabili;
I requisiti, generali e specifici, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine
stabilito nel presente avviso per la presentazione delle domande di partecipazione alla
selezione, pena l’esclusione dalla stessa.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Nella domanda gli aspiranti devono dichiarare e produrre, sotto la propria personale responsabilità
ed ai sensi degli artt. 45 e 46 del D.P.R 445/2000, consapevoli delle sanzioni penali previste
dall’art. 76 del citato D.P.R., quanto espressamente richiesto.

Si informa che, in riferimento ai titoli che danno diritto ad avvalersi del diritto di preferenza a
parità di punteggio, tra quelli indicati nell’allegato 1 del presente avviso (saranno considerati
solo se dichiarati nella domanda), la mancata dichiarazione nella domanda di partecipazione
esclude il concorrente dal beneficio.
I candidati portatori di handicap, beneficiari delle disposizioni contenute nella L. 5.02.92 n. 104,
nonché i disabili di cui alla L. 12.3.99 n. 68, devono specificare nella domanda d’ammissione
l’ausilio eventualmente necessario per l’espletamento delle prove nonché l’eventuale necessità di
tempi aggiuntivi. Gli stessi devono corredare la domanda da certificazione rilasciata da
competente struttura sanitaria che specifichi gli elementi essenziali in ordine a tali benefici, al
fine di consentire all’Amministrazione di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a
garantire una regolare partecipazione alla selezione.
Nel caso di presentazione diretta e di invio mediante plico raccomandato, i candidati devono
compilare in tutte le sue parti il modulo di domanda, che deve essere debitamente sottoscritto. La
firma non deve essere autenticata.
Fatti salvi i casi di esclusione di cui al presente avviso, l’omissione o l’incompletezza di una o
più delle dichiarazioni da inserire nella domanda di partecipazione non determinano l’esclusione
dalla selezione, ma di esse è consentita la regolarizzazione, su richiesta della Fondazione MEIS,
entro il termine di scadenza da questa fissato, mediante produzione di dichiarazione integrativa.
In ogni caso, l’accertamento del reale possesso dei requisiti dichiarati dai candidati, nonché della
veridicità di tutte le dichiarazioni contenute nella domanda, verrà effettuato al momento
dell’assunzione. Il candidato, che non risulti in possesso dei requisiti prescritti dal presente
avviso o che risulti aver dichiarato il falso, sarà cancellato dalla graduatoria.

La partecipazione alla selezione avviene mediante:
a) presentazione diretta della domanda di ammissione alla selezione, e della relativa
documentazione, redatta in carta semplice esclusivamente sull’apposito modulo allegato al
presente avviso, indirizzato alla Fondazione MEIS – Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e
della Shoah Ferrara –Via Piangipane, 81 – 44121 Ferrara. La consegna a mano può essere
effettuata durante il normale orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00
alle ore 13.00. All’atto della presentazione della domanda sarà rilasciata copia del
frontespizio della domanda recante il timbro della Fondazione MEIS con la data e la sigla
dell’operatore;
b) spedizione a mezzo servizio postale con raccomandata A/R della domanda di ammissione
alla selezione, e della relativa documentazione, redatta in carta semplice esclusivamente
sull’apposito modulo allegato al presente avviso, allo stesso indirizzo indicato nella lettera a).
Le domande spedite via posta dovranno riportare sulla busta chiusa la dicitura “Selezione per
la copertura a tempo parziale (30 ore settimanali) e indeterminato di n. 1 unità con profilo
di “Communication manager”.

Le modalità di iscrizione di cui ai punti a) e b) sono tassative. Saranno esclusi i candidati le cui
domande perverranno con modalità diverse da quelle sopraindicate.

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
Le domande di partecipazione, presentate direttamente o spedite con raccomandata a/r dovranno
pervenire alla Fondazione MEIS, a pena di esclusione, ENTRO E NON OLTRE LE ORE 13,00
del 03 maggio 2019.

La Fondazione MEIS non è responsabile di eventuali ritardi e/o disguidi postali che dovessero
verificarsi nella spedizione delle domande tramite lettera raccomandata e non assume alcuna
responsabilità per la dispersione di domande di partecipazione dovuta ad inesatta indicazione del
recapito da parte del concorrente. Non saranno prese in considerazione le domande che, per
qualsiasi motivo, non esclusa la forza maggiore, il caso fortuito e il fatto di terzi, non siano
pervenute entro i termini suddetti. Saranno esclusi i candidati le cui domande perverranno oltre i
termini perentori indicati dal presente avviso.

TRATTAMENTO DATI PERSONALI
A norma del R.E. 679/2016 e del D.Lgs. n.196/03 (codice in materia di protezione dei dati
personali), i dati personali forniti dai candidati nelle domande di partecipazione alla selezione
saranno raccolti presso la Fondazione MEIS di Ferrara e trattati, anche con strumenti informatici,
nel rispetto delle disposizioni contenute nello stesso decreto, in funzione e per i fini del
procedimento selettivo e di assunzione ovvero per altri fini occupazionali.
La mancata indicazione dei dati obbligatori ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione,
determinerà l’esclusione dalla selezione.
Il candidato riceve l’informativa sul trattamento dei dati personali, predisposta dalla Fondazione
MEIS in qualità di titolare del trattamento, allegata al presente bando.

COMMISSIONE ESAMINATRICE
A norma del Regolamento che disciplina il reclutamento del personale dipendente del MEIS, la
Commissione Esaminatrice delle procedure concorsuali, nominata con delibera del Consiglio di
Amministrazione, o su delega dell’Organo Amministrativo, dal Presidente, è costituita dal Direttore
della Fondazione MEIS, in qualità di Presidente e da due componenti esterni, scelti tra esperti nelle
materie oggetto della selezione di comprovata professionalità.

AMMISSIONE ED ESCLUSIONE
Tutti coloro che avranno presentato domanda con le modalità indicate nel presente avviso saranno
implicitamente ammessi con riserva a partecipare alla selezione, sulla sola base delle dichiarazioni
in essa contenute, in quanto rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445 del 28.12.2000, salvo
quanto stabilito al successivo capoverso.
Gli stessi candidati si potranno pertanto presentare a sostenere le prove d’esame, ad eccezione
di coloro che avranno notizia dell’esclusione attraverso la pubblicazione sul sito internet della
Fondazione MEIS di Ferrara. Tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi
altra comunicazione agli interessati.
L’esclusione, in qualsiasi momento del procedimento, sarà disposta dalla Fondazione MEIS di
Ferrara nei seguenti casi:
– mancata indicazione di qualsiasi recapito;
– mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione;
– presentazione della domanda fuori dai termini perentori previsti dal presente avviso;
– mancata presentazione, in allegato alla domanda, della fotocopia di un valido documento
di riconoscimento;
– modalità difformi di presentazione della domanda rispetto a quanto stabilito nelle lettere
a) e b) del punto relativo alle modalità di partecipazione alla selezione.

L’accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti richiesti per l’ammissione alla
selezione comporta, comunque, in qualsiasi momento, la risoluzione del rapporto di lavoro
eventualmente instaurato.
Il candidato che abbia reso dichiarazioni non veritiere, oltre a decadere dai benefici eventualmente
conseguiti sulla base delle stesse, è passibile di sanzioni penali ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. n.
445/2000.

PROVE D’ESAME
La selezione sarà articolata in una prova scritta teorico/pratica ed una prova orale. Saranno ammessi
alla prova orale solo coloro che avranno superato la prova scritta.
La prova scritta teorico/pratica consisterà in un elaborato volto alla verifica del possesso di
competenze afferenti allo specifico profilo del posto messo a selezione e/o nella soluzione di casi
specifici e/o nella redazione (anche in lingua inglese) di documenti, comunicazioni o altre tipologie
di atti analoghi pertinenti alle attività cui la professionalità ricercata verrà destinata.
La prova orale consisterà in un colloquio a contenuto tecnico-professionale che avrà per oggetto la
verifica delle conoscenze e competenze specifiche indicate nei requisiti per la partecipazione al
concorso.
In caso di candidato straniero, sarà accertata anche la conoscenza della lingua italiana parlata e
scritta.

Durante lo svolgimento delle prove non sarà consentita la consultazione di alcun testo di legge,
manuale tecnico, libri, appunti, manoscritti, giornali, riviste, dizionari, ecc….
Durante le prove di esame i candidati non potranno altresì possedere nell’aula degli esami alcun
tipo di attrezzatura informatica, telefono cellulare, palmare, cerca persone, né l’utilizzo di qualsiasi
tipo di strumentazione multimediale ed informatica.
I candidati dovranno presentarsi ad ogni prova muniti di valido documento di riconoscimento.
La mancata presentazione del candidato nell’ora e nei luoghi previsti per lo svolgimento delle prove
sarà considerata come rinuncia a partecipare alla selezione, anche se la mancata presentazione fosse
dipendente da cause di forza maggiore, e comporterà l’immediata esclusione dalla selezione.

DIARIO DI SVOLGIMENTO DELLE PROVE
Il diario di svolgimento della prova scritta e della prova orale unitamente all’indicazione delle sedi
di effettuazione verrà comunicato con almeno 7 giorni di anticipo sul sito internet della Fondazione
MEIS di Ferrara all’indirizzo www.meisweb.it
Tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra comunicazione agli
interessati.
È onere del candidato verificare la sede, il giorno e l’orario della preselezione, della prova scritta
teorico/pratica e della prova orale.
Gli esiti della prova scritta, con le relative votazioni conseguite, unitamente alle indicazioni dei
candidati ammessi o esclusi alla prova orale/colloquio, verranno pubblicati sul sito internet sopra
indicato. Anche in tal caso tale pubblicazione sostituisce a tutti gli effetti di legge qualsiasi altra
comunicazione agli interessati.

ALLEGATI ALLA DOMANDA
1. Il candidato deve obbligatoriamente allegare al modulo di domanda copia fotostatica (non
autenticata) di un valido documento di riconoscimento (carta d’identità o patente di guida o
passaporto).
2. Il candidato deve obbligatoriamente allegare, altresì, eventuali documenti in carta semplice
per il riconoscimento a suo favore delle preferenze di legge nel caso di parità di punteggio in
graduatoria.
I titoli di preferenza, sono riportati nell’allegato 1 del presente avviso.
Per l’esistenza dei figli a carico, che costituisce uno dei titoli di preferenza, è sufficiente la
dichiarazione sostitutiva resa nella stessa domanda con l’indicazione del numero degli stessi.
3. I concorrenti portatori di handicap, che nella domanda di partecipazione hanno chiesto
l’ausilio e/o tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova, devono allegare certificazione
sanitaria che specifichi gli elementi essenziali in ordine a tali benefici, al fine di consentire
alla Fondazione MEIS di Ferrara di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a
garantire una regolare partecipazione alla selezione.
Non devono essere presentati altri documenti, oltre a quelli sopra specificati.

CRITERI GENERALI DI VALUTAZIONE DELLE PROVE
Il punteggio a disposizione della Commissione esaminatrice è ripartito nel seguente modo:
PUNTI 30 (TRENTA) PER LA PROVA SCRITTA TEORICO/PRATICA;
PUNTI 30 (TRENTA) PER LA PROVA ORALE.
Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione
di almeno 21/30.
Le prove orali si svolgono in un’aula aperta al pubblico.
La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30.
Al termine di ciascuna seduta, nel caso di articolazione della prova orale in più giornate, la
Commissione forma l’elenco dei candidati esaminati, con l’indicazione dei voti da ciascuno
riportati. Detto elenco viene affisso nella sede degli esami.
Il punteggio finale è dato dalla somma dei punteggi conseguiti in ciascuna prova.

GRADUATORIA E SUA VALIDITA’
La graduatoria definitiva sarà formulata sulla base della somma dei punteggi conseguiti nelle
prove.
In caso di parità di punteggio, la posizione in graduatoria sarà determinata sulla base dei titoli di
preferenza, previsti dalla vigente legislazione e riportati nell’allegato 1 del presente avviso,
purché singolarmente dichiarati nella domanda di partecipazione alla selezione e debitamente
documentati.
La graduatoria definitiva rimarrà efficace per un termine di tre anni dalla sua pubblicazione.
La Fondazione MEIS potrà utilizzare la graduatoria nel periodo di validità per ulteriori
assunzioni che si rendessero necessarie.
La Fondazione MEIS potrà utilizzare la graduatoria per assunzioni a tempo determinato, pieno
o parziale, che si rendessero necessarie nel periodo di validità della graduatoria stessa.
Le assunzioni a tempo determinato, che potrebbero essere disposte al bisogno e nell’ordine di
graduatoria, non daranno alcun diritto alla nomina in ruolo.

Il candidato che non si rendesse disponibile all’assunzione a tempo determinato, conserva la
posizione in graduatoria per eventuali assunzioni a tempo indeterminato.
La graduatoria definitiva, approvata con determinazione del Presidente del Consiglio di
Amministrazione, sarà pubblicata sul sito Internet della Fondazione MEIS di Ferrara alla pagina
www.meisweb.it.

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Ai sensi della Legge n. 241/90, il responsabile del procedimento concorsuale di cui al presente
avviso è la Dott.ssa Simonetta Della Seta – Direttore del MEIS di Ferrara.

DISPOSIZIONI FINALI
La presentazione della domanda di partecipazione alla selezione vale quale implicita
accettazione di tutte le condizioni previste dal presente avviso di selezione.
La Fondazione MEIS si riserva, qualora lo ritenga opportuno, di modificare o revocare il
presente avviso.
Il presente avviso ed il fac-simile della domanda di partecipazione sono disponibili presso:
– il sito internet della Fondazione MEIS alla pagina www.meisweb.it
– il sito internet e albo pretorio del Comune di Ferrara.
Il presente avviso viene pubblicato dal 01 aprile 2019 al 03 maggio 2019, termine ultimo per
la presentazione delle domande.
Ferrara, 01 aprile 2019
Il DIRETTORE
Simonetta Della Seta

Allegato 1
TITOLI DI PREFERENZA
A parità di merito e a parità di titoli, hanno preferenza quelle di seguito indicate.
Le preferenze sono da intendersi con priorità rispetto all’ordine in cui sono elencate.
A parità di merito i titoli di preferenza sono:
1. gli insigniti di medaglia al valor militare;
2. i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti;
3. i mutilati ed invalidi per fatto di guerra;
4. i mutilati ed invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
5. gli orfani di guerra;
6. gli orfani dei caduti per fatto di guerra;
7. gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
8. i feriti in combattimento;
9. gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra nonché i
capi di famiglia numerosa;
10. i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti;
11. i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra;
12. i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato;
13. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non
sposati dei caduti per fatto di guerra;
14. i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non
sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato;
15. coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti;
16. coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno,
nell’Amministrazione che ha indetto il concorso;
17. i coniugati e i non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico;
18. gli invalidi ed i mutilati civili;
19. militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o
rafferma.
I periodi di servizio prestati come lavoratori socialmente utili costituiscono titolo di preferenza nei
limiti e ai sensi del D. Lgs. 81/2015.
A parità di merito e di titoli la preferenza è determinata:
1. dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno;
2. dall’aver prestato lodevole servizio nelle amministrazioni pubbliche;
3. dalla minore età (art. 3 – comma 7 – Legge n. 127/1997).

L’utilizzo del presente schema di domanda presuppone che siano barrate le caselle
corrispondenti alle proprie dichiarazioni e completate le parti mancanti.

ALLA FONDAZIONE MEIS
Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah
Ferrara
Via Piangipane, 79/83
44121 – FERRARA
Il/la
sottoscritto/a…………………………………………………………………………………………
(nome e cognome scritto in maniera leggibile)
nato/a……………………………………….prov. (………),
il……………………………………………
residente in via…………………………………………….., n…………,
CAP…………………………
località………………………………………………, prov. (……..)
n. telefonico……………………………………CODICE
FISCALE……………………………………
email……………………………………………………………………………………………………

recapito presso il quale deve essere fatta qualsiasi comunicazione relativa alla procedura se
diverso da quello sopra indicato (se diverso dalla residenza):
cognome e
nome…………………………………………………………………………………………
via………………………………………………………………, n.…………,
CAP…………………….,
località……………………………………………………………………………….., prov. (…….)
n. telefonico ………………………… email…………………………………………………………..
CHIEDE
di essere ammesso/a a partecipare all’avviso di selezione per esami per l’assunzione a tempo
indeterminato e parziale di n. 1 unità con profilo di “Communication manager” con mansioni
di concetto della Fondazione Meis – Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di
Ferrara.
A tal fine, sotto la propria personale responsabilità, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000,
consapevole delle sanzioni penali di cui all’art. 76 del D.P.R. 445/2000 in caso di false
dichiarazioni, dichiara:
(barrare le caselle che interessano)
 di essere cittadino/a italiano/a;
10
oppure (parte da compilare SOLO per i cittadini di altro paese membro dell’Unione
Europea):
 di essere cittadino/a del seguente paese membro dell’Unione Europea:
…………………………………………………..…………………………………………………………;
 di godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o provenienza;
 di essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli
altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
 di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
 di essere fisicamente idoneo all’impiego;
 (solo per i candidati di sesso maschile) di trovarsi nella seguente posizione nei riguardi degli
obblighi militari
……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……………………..;
 di godere dei diritti civili e politici;
 di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune
di..………………………………………………………………………………………………..;
oppure
 di non essere iscritto nelle liste elettorali per il seguente motivo
…………………………………………………………………………………………………………………………;
 di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali pendenti o in corso;
oppure
 di aver subito le seguenti condanne penali e/o di avere i seguenti procedimenti penali in corso
(indicare, rispettivamente: a) per le eventuali condanne penali: la data della sentenza,
l’autorità che l’ha emessa ed il reato commesso, anche se sia stata concessa amnistia,
indulto, condono o perdono giudiziale; b) per gli eventuali carichi penali pendenti: gli
eventuali procedimenti penali pendenti, citando gli estremi del provvedimento nonché il reato
per il quale si procede (procedimenti penali in corso di istruzione o pendenti per il giudizio,
misure di
prevenzione):……………………………………………………………………………….
………..…………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……..……………………………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………;
 di possedere il seguente titolo di studio (indicare il titolo di studio specifico posseduto tra quelli
indicati nell’avviso di selezione unitamente all’anno del conseguimento e l’Università presso il
quale è stato conseguito):
..:…………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………

 di possedere una maturata e consolidata esperienza acquisita in ambiti lavorativi assimilabili a
quelli di un ente culturale e competenza specifica nelle attività principali richieste nel bando
(presentare curriculum vitae attestante quanto richiesto):
..:…………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……………………………………….…………………………………………………………;
 di essere iscritto/a all’Ordine dei Giornalisti (albo pubblicisti o professionisti e nel solo caso di
giornalisti di altri Paesi dell’Unione Europea, elenco speciale)
..:…………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
 di possedere un’ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata e preferibilmente anche
della seguente seconda lingua moderna:
…………………………………………………………;
 di possedere una conoscenza della storia e della cultura ebraica;
 di gestire le informazioni, anche attraverso i più moderni sistemi informativi, intepretandole ed
elaborandole in funzione degli obiettivi da raggiungere;
 di operare in gruppo su attività e processi di complessità polivalenti di ordine tecnico,
conoscitivo ed organizzativo;
 di gestire i rapporti formalmente con flessibilità, rapidità, autonomia e coordinamento in ambiti
altamente variabili
 (eventuale) di essere nella condizione di portatore di handicap (legge n. 104/1992 e legge n.
68/1999) e, perciò, bisognevole dei seguenti ausili e/o tempi aggiuntivi per l’espletamento delle
prove selettive (si allega il certificato del competente organismo
sanitario):…………………………………………………………………………………………………..….
………………………………………………………………………………………………………………….………
………………………………………………………………………………………………………;
 di non essere stati destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e/o
altri enti, ovvero licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e/o altri enti per
persistente insufficiente rendimento, o a seguito dell’accertamento che l’impiego venne
conseguito mediante produzione di documenti falsi o comunque fraudolenti, ovvero dichiarato
decaduto da un pubblico impiego;
 essere in possesso dei seguenti titoli che, a parità di merito, danno diritto a preferenza
…………………………………………………………………………………………………….
…………………………………………………………………………………………………………………………
(indicare i titoli che danno diritto all’applicazione delle precedenze o preferenze di legge
N.B.: per l’esistenza dei figli a carico specificarne il numero – vedi elenco allegato all’avviso
di selezione- la mancata dichiarazione nella domanda di partecipazione esclude il
concorrente dal beneficio);

 di accettare senza riserve tutte le condizioni dell’avviso di selezione;
 di impegnarsi a comunicare tempestivamente ogni eventuale variazione del recapito presso cui
inviare ogni comunicazione relativa e conseguente alla selezione;
 di essere informato/a che i dati personali, eventualmente, sensibili, oggetto delle dichiarazioni
contenute nella domanda di partecipazione, verranno trattati dalla Fondazione Meis di Ferrara
al solo scopo di permettere l’espletamento della procedura selettiva di che trattasi, l’adozione di
ogni provvedimento annesso, e/o conseguente, e la gestione del rapporto di lavoro che,
eventualmente, si instaurerà, nel rispetto del R.E. 679/2016 e del D.Lgs. n.196/03 (codice in
materia di protezione dei dati personali);
 di allegare copia non autenticata del proprio documento di riconoscimento in corso di validità
(carta d’identità, patente di guida, passaporto):
…………………………………………………………………………………………………….
.
___________________
Luogo e data
FIRMA____________________________
(non autenticata)

 

Allegati obbligatori:
– fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
– (eventuale) certificato del competente organismo sanitario in caso di ausili aggiuntivi per
disabili;
– (eventuale) documentazione in carta semplice per il riconoscimento delle preferenze o
precedenze in caso di parità di punteggio in graduatoria (vedere le specifiche disposte
dall’avviso di selezione).

Oggetto: INFORMATIVA AI SENSI DEL REGOLAMENTO EUROPEO 2016/679 (nel seguito “Regolamento”)
Con riferimento all’avviso di selezione per esami per l’assunzione a tempo indeterminato e parziale di n. 1
unità con profilo di Communication Manager, avviato dalla Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo
Italiano e della Shoah (la “Fondazione”), si forniscono le seguenti informazioni:
1.Oggetto del trattamento
Oggetto del trattamento sono i Vostri dati personali, da Voi trasmessi spontaneamente, nel momento della
compilazione ed invio della domanda di partecipazione alla selezione in oggetto, nonchè di quelli
eventualmente comunicati con documenti integrativi dell’istanza.
2.Finalità del trattamento e fondamento giuridico
I dati personali da Voi forniti sono essenziali per i fini del procedimento selettivo e di assunzione ovvero per
altri fini occupazionali e per adempiere a specifici obblighi o per eseguire specifici compiti previsti dalla
normativa comunitaria, da leggi o da regolamenti.
3. Categorie di dati e natura del conferimento dei dati
I dati raccolti e trattati rientrano per lo più nella categoria dei dati personali anagrafici e identificativi;
potrebbero essere trattati anche dati rientranti nelle categorie di dati di cui all’art. 9 e 10 del Regolamento. Il
consenso al trattamento di tali categorie di dati avviene esplicitamente da parte dell’interessato con la
trasmissione della propria candidatura.
La mancanza del conferimento dei dati, in tutto o in parte, può dar luogo all’impossibilità per la Fondazione
di svolgere correttamente tutti gli adempimenti connessi alla selezione in oggetto o il candidato potrebbe non
poter beneficiare di ausili.
La mancata indicazione dei dati obbligatori ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione,
determinerà l’esclusione dalla selezione stessa.
4.Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati personali è realizzato per mezzo delle seguenti operazioni: raccolta, registrazione,
organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto,
utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione.
I dati verranno trattati con diverse modalità, ovvero con il supporto di mezzi cartacei, informatici o
telematici, nel rispetto delle misure di sicurezza adottate, e comunque sempre in modo lecito, corretto e
trasparente, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, con particolare riferimento alla riservatezza.
Sono adottate misure di sicurezza fisiche, elettroniche e procedurali adeguate alla sensibilità dei dati trattati.
Tali misure, volte a proteggere i dati personali contro l’accesso non autorizzato, comprendono sistemi per la
sicurezza informatica, controlli degli accessi con allarmi, separazione delle funzioni e altri protocolli di
sicurezza. L’accesso ai dati personali è limitato al personale e a soggetti terzi che hanno necessità di
accedervi per scopi appropriati e legittimi come indicato nel presente documento e sempre per i fini
esplicitati.
5.Accesso e comunicazione dei dati
I dati non saranno diffusi, tranne che per esigenze collegate ad adempimenti di legge e di regolamento. Essi,
esclusivamente per le finalità sopra indicate, potranno essere resi accessibili e/o comunicati a:
− dipendenti e collaboratori del Titolare del trattamento, nella loro qualità di autorizzati e/o responsabili
interni del trattamento;
− Professionisti o Società di servizi per l’amministrazione e gestione aziendale che operino per conto della
Fondazione.

6. Periodo di conservazione
I dati verranno conservati per la durata di 3 anni e quindi cancellati alla scadenza del termine; i dati potranno
essere conservati per un periodo superiore qualora collegato al decorso dei termini di prescrizione previsti da
leggi e regolamenti per l’esercizio di diritti nonché per adempiere ad obblighi normativi.
7.Diritti dell’interessato
Informiamo inoltre che Voi potete esercitare alcuni diritti, in particolare comunichiamo l’esistenza del diritto
di:
− proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy);
− ottenere l’accesso ai propri dati personali, la rettifica o la cancellazione degli stessi (diritto all’oblio) o
la limitazione del trattamento;
− ottenere la portabilità dei dati;
− opporsi al trattamento dei dati, salvi i limiti stabiliti dalla legge.
8.Modalità di esercizio dei diritti
Le modalità per l’esercizio di tutti i diritti sono stabilite negli artt. 11 e 12 del Regolamento.
Potrà in qualsiasi momento esercitare i diritti inviando:
− una raccomandata A/R a Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, Via
Piangipane n. 79-83, 44121 Ferrara
− una e-mail all’indirizzo pec: fondazione.meis@pec.meisweb.it
10. Nome e dati Titolare e Responsabile
Titolare del trattamento è la Fondazione Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, con sede in
Ferrara, Via Piangipane 79-81, e-mail fondazione@meisweb.it – Telefono 0532 769137.
Responsabile della protezione dei dati (DPO – Data Protection Officer) è l’Avv. Marco De Nunzio, pec
marco.denunzio@ordineavvocatiferrara.eu, telefono 0532.200224
Fondazione MEIS

 

FONDAZIONE MEIS
Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah Ferrara
Via Piangipane, 79/83 – 44121 Ferrara
Prot. 250/I/2019

 

 

Menu