Addio a Nissim Contente z’l, un uomo che “era la Storia”

Necrologi
di Gabriele Bauer

Se ne va ancora un altro pezzo di storia famigliare. Dopo mamma, l’8 novembre ci ha lasciato suo fratello, zio Nissim Contente Z”L. Otto mesi dopo, lo zio Nissim ha raggiunto i suoi genitori e i suoi fratelli in Gan Eden. Ho fatto in tempo a salutarlo qualche settimana fa a Milano, come facevo ogni volta quando andavo a trovare  mamma.

Lo zio Nissim era la storia. Quando te la raccontava, pendevi dalle sue labbra. La fuga da Milano, il tentativo di scappare in Svizzera, la vita nascosti nella scuola di Canegrate, e poi la salvezza grazie a Giacomo Bassi, riconosciuto poi  Giusto tra le Nazioni. Lo zio era meglio di History Channel. Ti raccontava la povertà del dopoguerra, le peripezie per trovare lavoro e la sua abilità nel trovarne uno e farsi valere. Altruista, gentile e schietto, lo zio non aveva peli sulla lingua. Era un uomo davvero di altri tempi, l’essenza dei valori più belli.

Abbiamo avuto sempre un rapporto speciale. Gli piaceva quando lo ascoltavo, e spesso mi raccontava lo stesso aneddoto diverse volte (in tempi diversi), ma non gli dicevo niente, perché era bello ascoltarlo. Mi mancherai da morire, Zio, e non mancherai solo a me, ma a tutte le persone che ti hanno conosciuto, agli studenti che hanno ascoltato le tue testimonianze e la storia della famiglia Contente.

Mi mancherà non venirti a trovare quando sarò a Milano, assieme a mamma. Mi mancheranno i tuoi racconti e come sapevi dipingere quei momenti difficili di vita. Grazie per quanto mi/ci hai regalato.

Un forte abbraccio, e guardaci da lassù assieme a mamma, Avram ed i nonni.

La storia dei Contente: https://youtu.be/B21cc4ioTcU

Articolo precedente
Addio a Silvio Arditi z’l, una personalità nella Milano ebraica per molti anni
Articolo successivo
Bona Loffeholz Cohenca z”l è mancata a Milano; per anni anima degli Amici delle Scuole

6 Commenti.

  • Grazie Nissim. Ci hai raccontato la tua storia di sangiorgese per quasi due anni, nascosto in un’aula delle scuole elementari da settembre 1943 a dopo la Liberazione. Tu e tua sorella Sara ci avete ricordato per tanti anni. Un abbrccio ai familiari.

  • la scuola era a San Giorgio su Legnano.

  • Giovanni Vignati
    16 Novembre 2020 13:58

    Grande perdita. Che tu sia ricordato dai “giusti” per tutto quello che hai voluto trasmetterci

  • Giovanni Vignati
    16 Novembre 2020 14:14

    Ciao grande uomo
    La tua testimonianza sarà sempre nei nostri cuori.

  • angelo e graziana bassi
    17 Novembre 2020 18:51

    Angelo e Graziana Bassi ricordano con affetto, stima e profonda riconoscenza Nissim Contente che tante energie aveva speso e tanta passione aveva profuso perché il loro papà fosse annoverato tra i “giusti tra le nazioni”. Facendo memoria del suo grande amore per la storia e non solo quella di cui è stato protagonista e delle sue notevoli doti di affabulatore, stringiamo in un forte abbraccio i familiari nel rimpianto nostalgico di un uomo che non potremo assolutamente dimenticare.

Menu