Novità per Scuola, Rapporti istituzionali e Procedure

La delega ai Rapporti istituzionali, il Progetto Scuola, le nuove Procedure di controllo delle spese e dei rapporti bancari: questi i temi trattati dal Consiglio della Comunità nella seduta del 6 maggio, assenti i consiglieri Rami Galante, Ruben Gorjian, Daniele Nahum e David Nassimiha. Tra il pubblico, invece, erano presenti i consiglieri Ucei Roberto Jarach, Milo Hasbani e Sara Modena, oltre a Micky Sciama e Marco Grego per la Fondazione Scuola e il giornalista Davide Romano.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, è stato affrontato il punto all’ordine del giorno “Delega ai rapporti istituzionali“, e si è sviluppato un certo dibattito tra i consiglieri: eleggere due figure (un portavoce e un delegato ai rapporti istituzionali) oppure solo la seconda? Per il primo ruolo è stato proposto il neoconsigliere Gadi Schoenheit, mentre per i rapporti istituzionali è stato fatto il nome di Daniele Schwarz. Dal dibattito, al quale hanno preso parte i consiglieri  Stefano Jesurum, Daniele Schwarz, Raffaele Turiel, Guido Osimo, Simone Mortara, è però emerso il rischio di sovrapporre le competenze delle due figure, e la necessità di una assoluta sintonia con il Presidente per la tempestività e l’opportunità di interventi, comunicazioni e comunicati che la “voce” della Comunità dovrà esternare.

Si è così deciso di nominare non un “portavoce”, ma piuttosto un “delegato alle relazioni esterne” nella persona di Gadi Schoenheit, eletto all’unanimità con la sola astensione dell’interessato.

Per quanto riguardo i Progetti Scuola, il consiglio ha ascoltato la relazione dell’assessore Davide Hazan, che ha presentato il lavoro svolto dai vari gruppi: Mission, che si impegna con molto entusiasmo e dove si è deciso di coinvolgere anche gli insegnanti; il gruppo Ristrutturazione finanziaria, che ha rilevato la criticità di tenere aperto il liceo linguistico (per l’anno prossimo ha solo 3 iscritti e costa 85.000 euro l’anno). A questo proposito torna in campo l’ipotesi di cercare un accordo con la scuola di via dei Gracchi, che ha una classe di linguistico femminile che potrebbe aggiungersi alle nostre 3 iscritte. Per il 2015-2016, il gruppo di lavoro si è impegnato comunque a studiare una proposta di riordino dei tre indirizzi del liceo.

Per la Comunicazione, Davide Hazan ha detto che la sua priorità in questo momento è lanciare il sito internet della Scuola.  Ha poi ringraziato Raffaele Turiel per il suo lavoro finalizzato all’internazionalizzazione del nostro istituto, alla sua integrazione cioè nel circuito delle scuole ebraiche europee e non solo. Per quanto riguarda i problemi infrastrutturali, Hazan ha fatto presente che il riscaldamento della Scuola è oggetto di un piano di rifacimento che sarà concluso prima del prossimo autunno e che è in corso un progetto di ristrutturazione per i locali della scuola media.

Infine, sono state presentate al Consiglio le nuove Procedure, discusse in Giunta qualche settimana fa, per il controllo dei rapporti con le Banche: doppie firme congiunte, verbali di Giunta su libro vidimato, revisione dei bilanci da parte di una società esterna, cambiamento del fiscalista della Comunità. Tutte misure che garantiranno la Comunità e gli iscritti rispetto ai rischi che il caso Lainati ha reso drammaticamente reali.

Con l’approvazione di una delibera relativa alla vendita di un appartamento a San Remo, la riunione si chiusa a notte inoltrata.

Menu