La festa di Purim dell'Ugei

A Milano l’UGEI festeggia Purim

Giovani

di Nathan Greppi
Sono più di 80 i giovani ebrei che, tra venerdì 22 e domenica 24 marzo, hanno preso parte allo Shabbaton organizzato dall’Unione Giovani Ebrei d’Italia (UGEI). Una partecipazione “più che soddisfacente”, dichiara a Mosaico il Presidente UGEI Keren Perugia. “Ci riteniamo molto soddisfatti per il successo riscosso qui a Milano. Lo Shabbaton ha visto la partecipazione di giovani da tutta Italia. Un’altra piacevole nota è l’alta affluenza dei ragazzi milanesi alle attività di Shabbat e alla festa di Purim. Ci auguriamo di vedervi al prossimo evento Ugei!”

Il primo giorno tutti i ragazzi si sono riuniti nella sinagoga di Via Guastalla dove, dopo la Tefilla, si sono riuniti nella sala sotto il tempio per fare il kiddush di venerdì e mangiare tutti insieme. Finita la cena, molti di loro si sono seduti in cerchio per dare il via all’”Ice Breaking”, un gioco in cui occorre memorizzare tutti i nomi dei partecipanti. Dopodiché ci si è suddivisi in gruppi per gareggiare in un quiz di domande su Purim.

Il secondo giorno i ragazzi si sono riuniti nuovamente sotto la sinagoga per il kiddush e il pranzo, a cui è seguito un nuovo giro di quiz. Più tardi, alcuni ragazzi hanno fatto un giro dei posti più belli di Milano, dal Duomo alla Galleria Vittorio Emanuele. La sera, al termine di Shabbat, i ragazzi si sono travestiti per poi andare al Dazio Art Cafè, un locale dove hanno ballato fino a notte fonda al ritmo della musica israeliana.

Infine, domenica i ragazzi che venivano da fuori Milano (alcuni venivano da Roma, Firenze, Torino e Catania) hanno girato brevemente per Milano per poi tornare a casa.

(Foto: Elia Bassous)

Menu