Da rifugiati all’assistenza umanitaria: il lavoro con HIAS

Mondo

di Ilan Cohn, Direttore HIAS Europa
I nonni di Igor Chubaryov  fuggirono dai pogrom. I suoi genitori insieme ad altri ebrei lasciarono l’Ucraina dopo l’attacco dei nazisti. Mentre quando Igor aveva 24 anni, fuggì dalla persecuzione russa e si reinsediò a New York. Oggi Chubaryov aiuta altri rifugiati nel ruolo di Program manager per HIAS a New York.

Rue Archereu a Parigi dove è avvenuta un'aggressione antisemita

Aggressione antisemita a Parigi

Mondo

di Nathan Greppi
“Sporco ebreo!”, “Lurida razza!”, “Sei un uomo morto, ti uccideremo!”: queste sono alcune delle frasi che un giovane ebreo di 29 anni si è sentito urlare contro giovedì 6 agosto da due ragazzi di colore che lo hanno picchiato brutalmente a Parigi.

Da sinistra Mohamed Byn Zayed, Donald Trump e Beniamin Netanyahu

Israele ed Emirati Arabi Uniti verso uno storico accordo di pace

Mondo

di Nathan Greppi
A dare la notizia per primo è stato sul suo profilo Twitter il Presidente americano Donald Trump sul suo profilo Twitter, il quale ha fatto da mediatore tra le due parti. Gli Emirati Arabi saranno il primo paese del Golfo a instaurare relazioni diplomatiche con Israele, e il terzo paese arabo dopo Egitto e Giordania.

Il nitrato a Beirut serviva per una guerra contro Israele?

Mondo

di Nathan Greppi
Un servizio andato in onda sull’emittente israeliana Reshet 13, venerdì 7 agosto, ha ipotizzato che il nitrato d’ammonio che ha causato l’esplosione a Beirut servisse a Hezbollah in vista di una futura guerra contro Israele.

Manifestazione contro regole anti-Covid a Berlino. Insulti antisemiti agli ebrei

Mondo

di Paolo Castellano
Il 1 agosto si è svolta a Berlino una manifestazione a cui hanno partecipato 20 mila persone per  protestare contro le misure sanitarie volute dal governo tedesco per affrontare il Coronavirus. Come hanno segnalato diversi associazioni ebraiche, la protesta ha coinvolto anche gruppi neonazisti che hanno esibito simboli proibiti e urlato slogan contro gli ebrei.

Una camera a gas di Auschwitz

Trovati in Ucraina i retsi di 286 ebrei uccisi durante la Shoah

Mondo

di Redazione
I corpi appena trovati sono quelli di 286 vittime – per lo più donne e bambini – assassinati in camere a gas sotterranee, secondo il sito di notizie Ynet, citando gli archivi del KGB e le testimonianze di coloro che tornò in città dopo la guerra.

Menu